Campionati italiani nuoto, Pellegrini vince i 400 stile. Thorpe ko

Riccione (Rimini), 17 dic. (LaPresse) - Federica Pellegrini continua ad essere protagonista ai campionati italiani assoluti di nuoto a Riccione. Dopo i 200 stile libero la veneta si prende anche i 400 con il crono di 4'08"50. Un tempo 'normale' giunto al termine di una gara dove la Pellegrini ha controllato per 200 metri la francese Etienne per superarla di slancio nella seconda parte.

Vittoria a metà invece per il suo fidanzato Filippo Magnini. Il pesarese si laurea campione italiano dei 200 stile libero in 1'48"68 ma al tocca alla piastra è secondo preceduto dall'olandese Verschuren (1'48"20). Alla gara ha preso parte anche Ian Thorpe. La leggenda del nuoto australiano ha terminato al decimo posto in 1'51"51.

La rana maschile invece è sempre più il regno di Fabio Scozzoli, vincitore dei 100 in 1'00"54. Nelle altre gare da segnalare la vittoria a sorpresa del giovane Niccolò Bonacchi, classe 1994, davanti a Mirco Di Tora. In campo femminile infine Silvia Di Pietro si aggiudica i 50 farfalla, Chiara Boggiatto i 50 rana e Stefania Pirozzi i 400 misti.

"Rispetto al tempo dei 200 stile libero questo crono si rapporta più al 4'01" degli Europei in corta di Stettino. Sono comunque soddisfatta del negative split e del cambio ritmo. Le serie sono gare particolari, sicuramente più difficili da gestire al mattino, e non ho ancora i passi gara per andare più forte. Mi attendono otto mesi da vivere col fiato corto, di totale allenamento con una serie di tappe di passaggio e verifica fino alle Olimpiadi", così Federica Pellegrini dopo la vittoria nei 400 stile libero ai campionati italiani di nuoto in vasca corta a Riccione.

"Mi mancano i passi gara e i tempi sono in linea con quanto mi aspettavo. Ringrazio Riccione e l'organizzazione per il calore e l'accoglenza che mi hanno riservato". Così Ian Thorpe dopo il decimo posto nei 200 stile libero ai campionati italiani in vasca lunga di Riccione.

400 stile libero donne: 1) Federica Pellegrini 4'08"50, 2) Ophelie Etienne (Fra) 4'12"42, 3) Martina De Memme 4'12"55. 50 dorso uomini: 1) Niccolò Bonacchi 25"61, 2) Mirco Di Tora 25"74, 3) Nick Driebergen 25"79. 50 farfalla donne: 1) Silvia Di Pietro 26"88, 2) Elena Di Liddo 26"97, 3) Ilaria Bianchi 27"31. 200 stile libero uomini: 1) Sebastian Verschuren (Ola) 1'48"20, 2) Filippo Magnini 1'48"68 (camp italiano), 3) Marco Belotti 1'48"91. 50 rana donne: 1) Chiara Boggiatto 32"37, 2) Ilaria Scarcella 32"56, 3) Michela Guzzetti 32"60. 100 rana: 1) Fabio Scozzoli 1'00"54, 2) Mattia Pesce 1'01"57, 3) Flavio Bizzarri 1'02"12. 400 misti donne: 1) Stefania Pirozzi 4'47"26, 2) Susanna Negri 4'50"29, 3) Alessia Polieri 4'53"62. 4x100 stile libero donne: 1) Cc Aniene (Tecchio-Di Liddo-Gemo-Pellegrini) 3'45"27, 2) Cs Esercito 3'45"71, 3) Team Veneto 3'48"28. 4x100 misti uomini: 1) Fiamme Oro (Di Tora-Pesce-Pizzamiglio-Orsi) 3'39"48, 2) Cs Esercito 3'40"67, 3) Gs Forestale 3'42"19.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata