Calcioscommesse, via al processo: Palazzi chiede 3 mesi per Conte

Roma, 1 ago. (LaPresse) - All'inizio delle udienze del processo sportivo legato all'inchiesta sul calcioscommesse il procuratore federale Stefano Palazzi al Foro Italico di Roma, sede del processo, è stato contestato al suo arrivo da un gruppo di ultrà della Juventus. Il gruppo di sostenitori bianconeri ha intonato cori di scherno verso il procuratore e di difesa dell'allenatore Antonio Conte, mostrando anche striscioni con insulti nei confronti di Palazzi.

Gli avvocati di Antonio Conte si stanno accordando con la Procura federale per patteggiare uno stop di tre mesi e 200mila euro di ammenda. L'allenatore della Juventus è stato deferito per le omesse denunce relative alle presunte combine delle partite Novara-Siena e AlbinoLeffe-Siena della primavera 2011. Ora si attende il parere della Commissione disciplinare che dovrà esprimersi sull'accordo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata