Calcioscommesse, Sannino: Palermo-Inter fu partita vera

Roma, 17 dic. (LaPresse) - ""Mi basta vedere la mia faccia al di là della rete, dopo essere stato espulso, per ricordarmi di come fu a mio parere una partita vera. Volevo solo vincere quella partita, questi sospetti mi sembrano strani". E' il pensiero ai microfoni di Radio Sportiva di Giuseppe Sannino, tecnico del Palermo il giorno della gara fra rosanero ed Inter del 28 aprile 2013 terminata con il punteggio di 1-0 in favore dei siciliani ed inserita nel nuovo filone dell'inchiesta della procura di Cremona sul calcioscommesse denominata 'Last Bet'.

"Questa del calcioscommesse mi sembra una vicenda molto strana. Estranea completamente al mio modo di essere e di pensare - aggiunge - E' una cosa che mi fa male, e che mi stupisce sempre di più". "Io prossimo tecnico del Watford? Lascio queste notizie agli altri però qualcosa c'è, posso ammetterlo. Vediamo", dice ancora ai microfoni di Radio Sportiva Sannino. La squadra, che milita nella Serie B inglese,. di proprietà della famiglia Pozzo è alla ricerca di un allenatore dopo le dimissioni date da Gianfranco Zola.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata