Calcioscommesse, rabbia Gattuso: Mai truccato partite, piuttosto mi ammazzo

Milano, 17 dic. (LaPresse) - "Piuttosto che truccare una partita mi toglierei la vita. Non ho mai tentato di truccare una partita, non fa parte del mio modo di essere". Così Rino Gattuso ai microfoni di Sky Sport torna a difendersi dopo il suo coinvolgimento nell'ambito del calcioscommese. "Non ho avuto alcun rapporto con questi personaggi", si difende con forza l'ex centrocampista del Milan.

A proposito dei suoi rapporti con Bazzani, emersi dall'ordinanza del gip Salvini, Gattuso ribadisce: "Bazzani lo conosce mezza Serie A, a Milanello lo conoscono tutti. E' un amico che ha una ricevitoria a Bologna, ma non ho mai parlato di truccare una partita. A quei 13 sms io non ho mai risposto".

Ancora Gattuso: "Non scherziamo, soprattutto in un ambiente come il Milan. Spero di essere sentito il prima possibile per chiarire la mia posizione, io non so nemmeno da dove si parte per truccare le partite. Ho una fondazione a cui ho dato 1,5 milioni di euro per non far pagare i bambini e vado a truccare partite per guadagnare?". Infine Gattuso ammette che "ogni tanto in passato ho fatto qualche scommesse, quando si poteva. Poi da quando lo hanno vietato non l'ho più fatto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata