Calcioscommesse, annullato -2 al Napoli ed assolti Cannavaro e Grava

Roma, 17 gen. (LaPresse) - La Corte di giustizia della Federcalcio ha accolto il ricorso del Napoli, togliendo alla squadra campana i 2 punti di penalizzazione in classifica inflitti in primo grado dalla Commissione Disciplinare in seguito al processo calcioscommesse.

La Corte ha assolto i giocatori del Napoli Paolo Cannavaro e Gianluca Grava, squalificati per sei mesi in primo grado nel processo calcioscommesse per omessa denuncia. I due sono stati scagionati, rende noto il comunicato della Figc, "perché il fatto non sussiste e conseguentemente esclude la responsabilità oggettiva" del Napoli. E' stata invece ridotta a 21 mesi la squalifica di Matteo Gianello, inizialmente squalificato per tre anni e tre mesi. La corte ha inflitto al club campano un'ammenda di 50mila euro.

Questa la nuova classifica di Serie A dopo la revoca dei 2 punti di penalizzazione al Napoli nell'ambito del processo calcioscommesse. Juventus 45 punti, Lazio 42, Napoli 42, Inter 38, Fiorentina 35, Roma 32, Milan 31, Udinese 30, Parma 30, Catania 29, Chievo 24, Torino 23 (-1), Atalanta 22 (-2), Bologna 21, Sampdoria 21 (-1), Pescara 20, Cagliari 19, Genoa 17, Palermo 15, Siena 11 (-6).

"E' stata una vittoria mia, dello staff che lavora con me e naturalmente della società azzurra. De Laurentiis si è tolto un peso enorme, era convinto delle sue ragioni. L'immagine del Napoli nel mondo non poteva essere certo offuscata da una penalizzazione". Così ai microfoni di Radio Marte Mattia Grassani, legale del club campano, commenta la decisione della Corte di giustizia federale

"E' una gioia immensa sto ancora piangendo dalla commozione. E' stato un mese terribile, un inferno. Ora è una liberazione". Sono le parole di Paolo Cannavaro. "Quando ci siamo sentiti con Paolo ci siamo messi a piangere dalla gioia. E' la fine di un incubo", gli ha fatto eco Grava.

"Innanzitutto sono contentissimo per Paolo e Gianluca, ragazzi dai valori umani eccezionali vittime di una grande ingiustizia". E' il commento dell'allenatore del Napoli Walter Mazzarri, tramite la pagina Twitter del club campano. "Son felice per la classifica", aggiunge il tecnico, a proposito della revoca del -2 decisa dai giudici. "Quei punti - spiega Mazzarri - ce li siamo meritati sul campo, altra grande ingiustizia se ci fossero stati sottratti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata