Calciomercato: tifosi contro "traditori", per i bookie la vendetta è di fuoco
ROMA - Oltremanica la scena è ormai diventata quasi familiare: un giocatore "tradisce" la propria squadra e i tifosi bruciano in piazza la sua maglia. Accadde quando Fernando Torres passò dal Liverpool al Chelsea e, più di recente, quando quest'estate Robin Van Persie mollò l'Arsenal per andare allo United. E ora che sta per finire anche la sessione di mercato invernale i bookmaker d'oltremanica mettono in lavagna la stessa possibilità. Si gioca quindi a 8,00 secondo l'irlandese Paddy Power che in Gran Bretagna - purché venga documentato dai media - uno o più tifosi, per vendicarsi del maldigerito trasferimento di un calciatore, mettano al rogo la maglia con il nome del "traditore". AG/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata