Calciomercato, da Ronaldo a Drogba: big dal futuro incerto

Londra (Regno Unito), 31 dic. (LaPresse/AP) - Ormai da settimane impazzano le voci sul futuro di Cristiano Ronaldo, David Villa, Wesley Sneijder, Frank Lampard, Theo Walcott e Didier Drogba. Sì, sta per iniziare un'infuocata sessione invernale di calciomercato. Da martedì i principali club italiani ed europei avranno la possibilità di rinforzarsi in vista della seconda parte di stagione. I top team europei come Barcellona, Real Madrid e Manchester United raramente si attivano in questa fase di mercato preferendo programmare in estate la campagna acquisti. Discorso diverso in Italia, dove invece club come Milan e Inter spesso proprio a gennaio hanno trovato nuova linfa e rinforzi importanti. La ricca Premier League inglese è di solito il campionato dove fino all'ultimo giorno sono possibili super colpi di mercato. E considerando i ricchi introiti per i diritti tv e la crisi finanziaria in cui versano tanti club europei, anche quest'anno non dovrebbe essere diverso. "Molti dei principali campionati europei si trovano ad affrontare problemi economici così penso che il mercato inglese sarà ancora quello più attivo", ha dichiarato James Skelland, rappresentante della James Grant Sport Management all' Associated Press. "Sicuramente ci saranno tante operazioni di prestito, che tengono meglio a soddisfare tutte le parti", ha aggiunto il manager. I club inglesi hanno speso la bellezza di quasi 225 milioni di sterline nella sola finestra del gennaio 2011.

Il manager del Manchester United Sir Alex Ferguson, che ha definito 'pazza' la scorsa finestra invernale di mercato, ha praticamente escluso eventuali acquisti in questa fase. Il manager del Manchester City Roberto Mancini ha invece dichiarato oggi che 'probabilmente' andrà sul mercato, mentre il tecnico dell'Arsenal Arsene Wenger ha soldi da spendere specialmente se non dovesse riuscire a trattenere Walcott, che ha il contratto in scadenza a giugno e non ha alcuna intenzione di rinnovare. "Se troviamo un giocatore che ci darà qualcosa di speciale proveremo a prenderlo, ma a gennaio non è facile", ha dichiarato il manager alsaziano. Arsenal che sarebbe interessato all'attaccante del Barcellona David Villa, così come la Juventus. Wenger, come Ferguson, non è un fan della finestra di gennaio, anche se nel 2009 acquistò il russo Andrey Arshavin per 15 milioni di sterline. Il Chelsea, campione d'Europa, dovrebbe essere uno dei più attivi tra i grandi club inglesi. Il 34enne Lampard è in scadenza di contratto in estate e potrebbe essere ceduto, insieme all'attaccante Daniel Sturridge già andando a Liverpool. Sullo storico capitano dei Blues c'è l'interesse della Lazio. Chelsea che è alla ricerca di un centravanti dal gol facile e pensa a Demba Ba del Newcastle, mentre appare più difficile arrivare a Radamel Falcao dell'Atletico Madrid. Nel gennaio 2011 fece scalpore il maxi trasferimento di Fernando Torres dal Liverppol al Chelsea per l'astrononica cifra di 50 milioni di sterline. Ba, secondo nella classifica dei cannonieri della Premier League, ha una clausola di di 7 milioni di sterline.

In Italia, il futuro di Sneijder è stato argomento di un lungo dibattito e anche se il tecnico dell'Inter Andrea Stramaccioni dice che c'è ancora spazio in squadra, il fantasista olandese dovrebbe lasciare i nerazzurri. L'Inghilterra è la destinazione più probabile. Su Sneijder hanno messo gli occhi Liverpool, Manchester United e Tottenham. Inter che a sua volta è a caccia di un vice Milito e ha praticamente definito l'ingaggio del veterano Tommaso Rocchi dalla Lazio. Una piccola rivoluzione potrebbe esserci al Milan, settimo in serie A e alla prese con un riassesto finanziario voluto dal patron Berlusconi. I rossoneri dovrebbero cedere uno o entrambi gli attaccanti brasiliani Alexandre Pato e Robinho. Il Papero è un passo dal Corinthians, su Robinho c'è l'interesse di Santos e Flamengo. Per sostituirli Galliani è pronto a lanciare l'assalto a Didier Drogba, mentre il sogno rimane Mario Balotelli. Proprio a Drogba si era interessata anche la Juventus, alla ricerca di un attaccante di valore internazionale, ma le eccessive richieste di ingaggio dell'ivoriano pare abbiano raffreddato l'operazione. Bianconeri che nel frattempo hanno praticamente acquisito Peluso dall'Atalanta per sopperire all'infortunio di Chiellini e sostituire il deludente Lucio tornato in Brasile.

In Spagna, infine, le voci di mercato riguardano tutte tre dei principali attaccanti della Liga. La superstar del Real Madrid, Cristiano Ronaldo, è stato a più riprese accostato a club come il Paris Saint Germain sin da quando lo scorso settembre ha dichiarato di essere 'triste' a Madrid. Si parla anche di un possibile clamoroso ritorno al Manchester United, anche se il suo vecchio manager Ferguson ha dichiarato che Ronaldo è "inaquistabile". E' invece più probabile che Villa lasci il Barcellona e la Spagna. I media britannici lo accostano da tempo a Chelsea, Liverpool e Arsenal, ma sul 31enne attaccante spagnolo c'è anche l'interesse della Juventus. Villa è reduce da otto mesi di calvario dopo il grave infortunio alla gamba subita nel dicembre 2011 in Giappone e dopo il suo ritorno ha fatto fatica a trovare un posto in squadra con Guardiola prima e Vilanova poi. Ma l'autentico oggetto del desiderio di tutti i top team europei è il 'Tigre' Falcao, che ha però dichiarato che non si aspetta di lasciare l'Atletico almeno fino alla prossima estate. "Sono orgoglioso che tanti grandi club hanno manifestato un interesse per me, ma dovranno aspettare fino alla fine della stagione, poi vedremo che cosa potrebbe accadere", ha dichiarato il bomber colombiano. I telefoni dei manager di tutto il mondo sono già bollenti, il mercato è alle porte: saranno ancora fuochi d'artificio?

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata