Calciomercato, allenatori chiedono all' Uefa anticipo chiusura estiva

Nyon (Svi), 5 set. (LaPresse/AP) - Gli allenatori dei principali club europei hanno chiesto all'Uefa di fer terminare prima la finestra di mercato estivo, nonostante i presidenti e proprietari siano invece favorevoli alla chiusura attuale ai primi di settembre. Riuniti a Nyon per l'annuale Forum Uefa per allenatori di club d'elite, tra i tanti argomenti di discussione anche quello relativo al calciomercato. Il manager del Tottenham Andre Villas-Boas ad esempio ha dichiarato: "Abbiamo avvertito l'Uefa che qualcosa deve essere fatto" per evitare tutte quelle interferenze nella fase di preparazione della stagione.

Il neo allenatore del Napoli Rafa Benitez ha detto che "l'inizio di agosto o il 15 agosto" sono stati suggeriti come scadenze per la chiusura invece dell'attuale 2 settembre, vale a dire a campionati già iniziati e in alcuni casi anche da diverse settimane. Il trasferimento record di Gareth Bale dal Tottenham al Real Madrid è stato definito solo a poche ore dalla scadenza del mercato. "Il problema sono le differenti esigenze" tra gli allenatori e alcuni club che cercano di garantirsi la qualificazione alla fase a gironi della Champions League a fine agosto prima di acquistare giocatori. L'esempio lampante è il Milan, che subito dopo aver ottenuto il pass per la Champions ha acquistato Alessandro Matri dalla Juventus e Ricardo Kakà dal Real Madrid cedendo Kevin-Prince Boateng allo Schalke anch'esso appena qualificato nella massima competizione europea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata