Calcio Torino, Cairo: Capisco tifosi, ma 2015 granata anno speciale
Il presidente del Torino commenta la contestazione dei tifosi dopo il ko nel derby di Coppa Italia

"Capisco i tifosi del Toro arrabbiati per il derby, a cui tutti teniamo, ma abbiamo ancora il ritorno in campionato che se giochiamo come sappiamo possiamo fare bene". Così Urbano Cairo, presidente del Torino, commenta a Sky la contestazione dei tifosi dopo il ko nel derby di Coppa Italia. Parlando della sconfitta contro l'Udinese, invece, il patron granata ammette: "Oggi non si è visto un bel Toro, eravamo contratti. Bisogna però considerare che è stata una annata speciale, siamo arrivati quasi ai quarti di Europa League, noni in campionato con un inizio eccezionale. Siamo al decimo posto con tanti giocatori bravi che hanno mostrato il loro valore e che possono darci un grande aiuto e risultati il prossimo anno. Dobbiamo resettare e ripartire con voglia di fare bene, tutti uniti come sempre". Capitolo mercato. "Il Toro ha dimostrato di avere qualità, abbimao un rinforzo che è Maksimovic che non c'è stato in tutto il girone di andata. Altri come Avelar e Bruno Peres stanno recuperando. Poi se avremo l'opportunità di fare buone cose non ci tireremo indietro, ma mi sembra che quest'anno si sono fatti investimenti importanti", conclude Cairo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata