Calcio, Marotta: Finale ha tante variabili, con Barça ce la giocheremo

Madrid (Spagna), 13 mag. (LaPresse) - Vanno fatti i "complimenti all'area tecnica, alla squadra e alla società che deve supportare la squadra con le scelte e l'allenatore. Allegri ha dimostrato di essere un grande allenatore". Così Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus, commenta la qualificazione alla finale di Champions League seguita al pareggio in casa del Real nella semifinale di ritorno di Champions League. "Il gol dell'ex Morata? E' il bello del calcio", spiega ai microfoni Mediaset il dirigente bianconero. "Con il Real abbiamo buoni rapporti, i giocatori hanno manifestato la voglia di restare con noi. Proveremo a togliere il diritto di riacquisto". Sull'ultimo atto di Berlino con il Barcellona: "Una finale è condizionata da tante cose, come lo stato di forma. Stasera è una giornata caldissima, bisogna arrivare ad uno stato di forma eccellente. In Spagna hanno ancora tre giornate da giocare, c'è la lotta tra Real e Barcellona. Noi possiamo gestire meglio le forze. Anche se sulla carta siamo inferiori - sottolinea Marotta - ce la giochiamo, in novanta minuti conta anche la fortuna, ci sono tante variabili. Nessuno immaginava che la Juventus ce la facesse. Non abbiamo il pronostico dalla nostra, ma ce la giochiamo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata