Calcio, Koulibaly: Sono ambizioso, a Napoli per vincere

Dimaro (Trento), 19 lug. (LaPresse) - "Sono ambizioso, sono a Napoli per vincere e sogno lo scudetto". Il nuovo acquisto del Napoli Kalidou Koulibaly è determinato in vista della nuova stagione. "Ho avuto offerte da varie squadre ma quando Benitez mi ha chiamato non ho avuto alcun dubbio, ad un tecnico così importante non potevo dire di no. Ho scelto Napoli anche perché ha una storia prestigiosa ed è un grande club - ha rivelato in conferenza stampa il difensore francese - Il campionato italiano è difficile e diverso da quello belga dove ho giocato. Cercherò di apprendere quanto più possibile e di seguire le direttive di Benitez che certamente saprà aiutarmi ad integrarmi al meglio in Italia. Sono rimasto molto colpito sin dal primo giorno dalle parole dell'allenatore e mi affido completamente alle sue mani". Koulibaly ha le idee chiare anche in merito ai propri modelli di riferimento. "Thiago Silva e David Luiz sono due difensori che mi piacciono tanto ma non ho un modello preciso, cerco di crescere e dare il massimo secondo le mie qualità - ha spiegato il giocatore francese - So che in Italia ci sono attaccanti forti ed anche furbi. Personalmente cercherò di adattarmi e dare il massimo ma senza snaturare le mie caratteristiche. Sono un difensore alto e cercherò di portare centimetri alla squadra e di poter essere utile per diverse alternative di gioco anche sui calci piazzati".

Koulibaly punta in alto nella sua nuova avventura azzurra. "Ovviamente il sogno è quello di vincere lo scudetto e di giocare in Champions. Ma innanzitutto vorrei esordire presto e cercare di dare una mano ai miei compagni per disputare una grande stagione. Sono molto ambizioso e spero di ripagare la fiducia della Società e l'affetto dei tifosi - ha aggiunto il difensore ambidestro - Sì calcio con entrambi i piedi e questo potrebbe aiutarmi qualora Benitez dovesse schierarmi a destra o a sinistra. In difesa siamo in cinque e c'è una bella concorrenza. Lavorerò al massimo e mi affiderò alle scelte dell'allenatore".

Riguardo le prime impressioni in gruppo, Koulibaly ha spiegato che "la squadra non è ancora al completo perché molti sono stati impegnati al Mondiale e questo significa che abbiamo un gruppo forte e di qualità. Per ora ho legato molto con Jorginho con il quale sono in stanza, ma tutti mi stanno aiutando nell'ambientarmi - ha ammesso il centrale francese - Mi ha colpito anche tanto Lorenzo Insigne che è simpaticissimo e scherziamo spesso insieme". Positivo anche il primo impatto con la città. "E' fantastica, non capisco chi possa rifiutare di venire a giocare in una città così bella - ha ammesso - La nazionale? Sono molto ambizioso e certamente farò il meglio possibile con il Napoli per mettermi in evidenza anche con la mia Nazionale. Ma ciò che mi interessa di più ora è dimostrare di poter giocare in Italia e di dare il massimo per fare strada in Europa. Ho già giocato con il Genk in Europa League ma disputare una Champions con il Napoli sarebbe bellissimo e molto importante", ha concluso Koulibaly.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata