Calcio, Klose: Voglio l'Europa con la Lazio, poi farò l'allenatore

Roma, 21 ago. (LaPresse) - "Sono contento di questo nuovo allenatore sono arrivati tanti bravi giocatori e speriamo bene. Mi piace questa nuova Lazio, ma ora è importante lavorare insieme". Lo ha detto Miroslav Klose, attaccante della Lazio, nel corso della sua prima conferenza stampa stagionale a Formello. "Nel mio primo anno le cose sono andate bene con l'arrivo di 5-6 giocatori nuovi e speriamo che succeda la stessa cosa anche quest'anno", ha aggiunto il centravanti fresco campione del Mondo con la Germania. "I miei obiettivi sono quelli della squadra - ha detto ancora Klose - raggiungere l'Europa e vediamo se possiamo lottare più in alto possibile. Prima però dobbiamo giocare bene, trovarci come squadra, dico che giocando solo la domenica possiamo vincere le gare anche nell'ultima mezzora se abbiamo la voglia e lavoriamo bene".

Un Klose che parlando a tutto campo ha già delineato quello che sarà il suo futuro: "Quando smetto mi piacerebbe fare il corso per allenatori, ne ho già parlato con il presidente. Ma ora ho ancora un altro anno, più uno, di contratto con la Lazio e poi vediamo che succede. Nella vita mai dire mai". Klose ha parlato poi del difficile rapporto della squadra con i tifosi, soprattutto nell'ulti,a stagione. "Se noi giocatori daremo tutti, verranno sicuramente più tifosi allo stadio. Con loro dietro di noi possiamo vincere tante partite in casa, così è difficile. Speriamo che la curva torni piena di tifosi, quello dipende anche dal calcio che giicheremo: dobbiamo dare tutto per questa maglia". Per quanto riguarda il ruolo che la Lazio potrà recitare in campionato e le favorite per lo scudetto, il bomber di origini polacche non si è sbilanciato: "Sicuramente Roma, Juve e le due di Milano sono davanti a noi. Ma vediamo, perhcè giocare ogni 3 giorni non è facile. Io però guardo solo alla Lazio: è importante che stiamo bene e giochiamo bene".

Fresco campione del Mondo con la Germania, Klose ha parlato anche delle differenze tra i due movimenti e su come l'Italia possa risollevarsi: "In Germania abbiamo capito da ormai 3-4 anni che è fondamentale puntare sui giovani. Abbiamo delle squadre giovanili forti e al Mondiale avevamo 11 giocatori che erano alla loro prima esperienza. E' importante avere sempre una squadra con giocatori esperti che possano insegnare qualcosa ai più giovani e avere sempre orgoglio e voglia di vestire la maglia della Nazionale". Quindi Klose ha concluso: "E' importante che i giovani giochino nelle loro squadre di club, come avviene in Bundesliga con Borussia e Bayern così poi possono arrivare pronti alla Nazionale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata