Calcio, Gup Milano condanna Amantino Mancini per violenza sessuale

Milano, 28 nov. (LaPresse) - Il gup di Milano, Laura Marchiondelli, ha condannato con rito abbreviato il calciatore brasiliano Amantino Mancini, ex della Roma, dell'Inter e del Milan, per lesioni e violenza sessuale a 2 anni e 8 mesi di reclusione. Il calciatore, per i pm milanesi, avrebbe violentato una giovane brasiliana conosciuta ad una festa promossa a Milano per Ronaldinho. Condannato a 10 mesi per favoreggiamento anche l'assistente del calciatore Gerardo Eugenio do Nascimento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata