Calcio, Garcia: Sono deluso e arrabbiato, ma non mollerò

Roma, 29 nov. (LaPresse) - "Non abbiamo fatto una grande partita, non abbiamo avuto un atteggiamento di conquista. Abbiamo lasciato l'Atalanta mettersi al suo ritmo, invece di metterli in difficoltà. Su tutti i piani c'è poco da salvare, domani si riparte tutti uniti con la coesione giusta: dobbiamo dimostrare di poter tornare alla vittoria". Così a Sky Sport Rudi Garcia, tecnico della Roma, dopo la sconfitta interna con l'Atalanta all'Olimpico.

"Ripercussioni dopo Barcellona? E' stata una brutta settimana, ma la qualità di un gruppo è ripartire dopo un momento brutto. Io non mollerò, sono deluso e arrabbiato. Dobbiamo fare meglio, non c'è un solo responsabile - ha aggiunto il mister francese - l'unica cosa che conta è avere giocatori umili che lavorano, con il ritorno di alcuni giocatori importanti sono sicuro che il cielo blu è dietro le nuvole di questo momento".

"E' sempre difficile gestire un doppio impegno, siamo a 90 minuti dalla qualificazione in Champions, oggi abbiamo fatto un passo indietro in campionato, abbiamo fallito l'obiettivo di agganciare il primo posto. Ma nulla è perso, la negatività non aiuta a vincere le partite. Spero che i tifosi tornino allo stadio, perchè le partite di livello hanno bisogno dei tifosi", ha aggiunto Garcia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata