Calcio, Garcia deluso: Roma scarsa, un pareggio inquietante

Verona, 8 mar. (LaPresse) - "Questo pareggio è arrivato con un gioco brutto, non somiglia per niente a quelli fatti prima. Questa sera soprattutto nel primo tempo ho visto una squadra scarsa, potevamo giocare 2-3 ore senza segnare". Lo ha detto Rudi Garcia, allenatore della Roma, dopo il pareggio per 0-0 in casa del Chievo che forse chiude definitivamente le speranze di raggiungere la Juve in vetta alla classifica. "Ci sono a volte sconfitte incoraggianti e vittorie inquietanti e questo pareggio è inquietante", ha aggiunto durissimo il tecnico francese che per la prima volta da quando è alla guida della Roma si esprime con questi toni nei confronti dei suoi giocatori.

Analizzando la partita, Garcia ha detto: "Dobbiamo muoverci di più, da domani si torna in campo per fare molto meglio perchè nelle ultime 3 partite abbiamo giocato in modo interessante con momenti di gioco e di rabbia che non ho visto questa sera. Oggi abiamo giocato male soprattutto nel primo tempo". "Abbiamo sbagliato troppe scelte, è vero che il campo non ci ha aiutato nel possesso palla ma abbiamo fatto troppi errori e non ho per niente riconosciuto la mia squadra", ha spiegato ancora il tecnico francese che poi ha motivato così la scelta di far giocare ancora Totti da titolare: "Quando Ljajic e Pjanic non sono al 100% per una partita così delicata non potevo metterli in campo, aspettiamo il ritorno al 100& di Doumbia e per questo ho dovuto far giocare Totti".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata