Calcio, Conte: Fatti Parigi molto gravi, paura in vista Europei

Bruxelles (Belgio), 13 nov. (LaPresse) - "Sono fatti molto molto gravi, è inutile che facciamo finta di niente e sono fatti che preoccupano". Così Antonio Conte, ct della Nazionale, nel corso della conferenza stampa dopo l'amichevole contro il Belgio a Bruxelles commenta i gravi attentati di questa sera a Parigi. "Se si utilizzano situazioni particolari per fare attentati, viene un po' di timore e paura. E' inutile stare a filosofeggiare", aggiunge il ct azzurro ai microfoni Rai. "Speriamo che questi atti di violenza non abbiano la meglio su tutto", conclude Conte.

"Siamo stati puniti oltre il dovuto. Loro hanno trovato un pareggio su angolo, un secondo gol su un nostro errore. Ci dispiace perchè l'attegiamento dei ragazzi era quello giusto". Così Antonio Conte, allenatore della Nazionale, ai microfoni di RaiSport dopo l'amichevole disputata dagli Azzurri in casa del Belgio. "Loro hanno talento a volontà e lo hanno dimostrato, ma sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi", aggiunge Conte.

Analizzando più a fondo la partita, Conte dichiara: "Anche gli episodi non sono stati fortunati, abbiamo preso una traversa sull'1-1. In fase di impostazione abbiamo commesso una disattenzione e lì è cambiata la partita". "Avevamo di fronte una delle squadre migliori al mondo, a livello di personalità e voglia di fare qualcosa si è visto. Dobbimao continuare a lavorare, non sarebbe cambiato nulla anche se avessimo vinto", ribadisce Conte. In vista degli Europei, per il ct azzurro "le ambizioni sono quelle di cercare di ottenere il massimo e non avere rimpianti. Proveremo a tirare fuori il massimo da questo gruppo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata