Calcio, Aglietti: Segreto del Novara? Lavorare a testa bassa

Torino, 15 apr. (LaPresse) - "Ci siamo messi a lavorare a testa bassa. Quando sono arrivato abbiamo perso le prime due partite al 95', poi siamo cresciuti in fiducia e convinzione cominciando a fare un risultato dietro l'altro". Alfredo Aglietti, allenatore del Novara, spiega così le ragioni che hanno portato alla riscossa dei piemontesi dopo il deludente avvio di campionato. Il tecnico dice la sua in merito alla lotta promozione. "Il calo del Sassuolo bisogna vedere quanto dura. I 6 punti di vantaggio sono tanti ma anche pochi considerando che l'ultima giornata andrà a Livorno. Però arriverà in fondo", spiega Aglietti ai microfoni di Radio Onda Libera. "Quanto rischiano gli emiliani? Sono forti e - continua l'allenatore del Novara - meritano la promozione. Credo che potrà essere messo nel conto qualche patema ma ce la faranno". Per il secondo posto Aglietti vede favorito "il Livorno. Per me ha qualcosa di più, diciamo un 51% sul Verona". Mercoledì sera il Novara affronta nel posticipo proprio i labronici: "Una bella partita che arriva al momento giusto per lo stato di salute delle due squadre. Ci giocheremo molto entrambi, tenendo conto del discorso playoff che - aggiunge - resta in bilico perché non sarà facile disputarli".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata