Cairo: Dl stadi? Club sostengono già dei costi importanti per la sicurezza

Roma, 20 ott. (LaPresse) - "Noi sosteniamo già dei costi importanti, in quanto manteniamo l'ordine e la sicurezza all'interno stadio con gli steward, per esempio per il Torino sono 270. Al di fuori dello stadio credo sia giusto lo facciano lo stato, le forze di polizia. L'ho già detto ed è stata la posizione comune della Lega in occasione dell'assemblea di qualche giorno fa". Così Urbano Cairo, presidente del Torino, commenta il decreto legge sugli stadi recentemente approvato dal Senato che include anche l'eventualità di un contributo economico delle società per le spese legate alla sicurezza.

Sulla possibilità che i club possano scioperare, il patron granata, intervenuto ai microfoni di 'Radio anch'io Sport' su Radiouno, commenta: "Mi sembra una cosa eccessiva, non sarei d accordo e non credo ci si debba arrivare. Mi rendo conto - prosegue Cairo - che è un momento particolate per lo stato italiano, il bilancio piange e la situazione economica è difficile. E' un fatto che va considerato, se è possibile anche solo temporaneamente, magari solo quest'anno. Mi rendo conto che non è usuale e rituale che si contribuisca al costo delle forze di polizia, anche i club possono dare una mano. Ma questo è tutto da vedere in un'assemblea di lega, è un mio parere personale". "Se le società possono individuare preventivamente i teppisti? Forse non tanto le società quanto le forze dell'ordine", aggiunge Cairo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata