Cagliari-Roma, Corte Figc sospende giudizio e chiede altre indagini

Roma, 25 ott. (LaPresse) - La Corte di Giustizia della Figc ha sospeso il giudizio in merito al ricorso presentato dal Cagliari riguardo alla mancata disputa della gara Cagliari-Roma, "mandando alla Procura Federale - rende noto la Figc - di effettuare un apposito supplemento istruttorio per riferire con specifica relazione". La richiesta è riferita alla gara prevista lo scorso 23 settembre, valida per la quarta giornata del campionato di Serie A, poi non disputata. In seguito, la società sarda è stata sanzionata con il 3-0 a tavolino, verdetto per il quale ha presentato ricorso. La Corte federale ha richiesto però alla procura Figc un supplemento di indagine, come spiegato nell'ordinanza. "Visto il reclamo del Cagliari Calcio" nonché "la costituzione della As Roma, sentite le parti, in disparte la valutazione di legittimità del provvedimento prefettizio di rinvio", la Corte spiega di ritenere "nondimeno necessario acquisire elementi cognitivi e di valutazione in punto di fatto in ordine alla riconducibilità, anche a titolo di responsabilità oggettiva, ai sensi dell'art. 17, comma 1, della mancata disputa della gara Cagliari-Roma del 23 settembre 2012 al Cagliari Calcio" e "sospende il giudizio mandando alla Procura Federale di effettuare un apposito supplemento istruttorio per riferire con specifica relazione, avuto particolare riguardo alla svolgersi dei fatti ed all'imputabilità degli stessi, ai sensi della norma richiamata".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata