Buffon: Razzismo da debellare. Papa Francesco ha la faccia che sognavo

Coverciano (Fi), 24 mar. (LaPresse) - "Razzismo come malaria? Boateng ha ragione, va estirpato. Però ci tengo a precisare che essendo una tematica così delicata non va strumentalizzata". Così Gigi Buffon ai microfoni di '5 minuti di recupero' su Rai Uno. "Quando c'è discrimazione è giusto e doveroso stigmatizzare - prosegue - a volte però sono solo sfottò, anche beceri, ma non sono razzismo. Per cui non bisogna enfatizzare alcuni episodi". Alla domanda su cosa farà da grande, il numero 1 della nazionale replica: "Sono già grande, quindi farò il portiere".

A Buffon viene poi chiesto un suo parere sul nuovo Papa Francesco. "Gli direi che ha una bellissima faccia, quella di un papa che ho sempre sognato e sicuramente anche l'anima". Guardando alla sua carriera, inevitabile non pensare alla vittoria del Mondiale. "Se cambia la vita? Diciamo che ti dà più certezze, consapevolezza di essere bravo, all'altezza della situazione e capire che i sogni a volte si possono concretizzare e non per forza rimanere tali". Il portiere della Juve parla anche di Del Piero: "Ci siamo sentiti per gli auguri di Natale, lo seguo sempre e spero raggiunga i suoi play off". Infine a Buffon viene chiesto se ha mai pensato di lasciare la Juve. "In 13 anni capitano tante cose e situazioni, anche determinati equilibri che nei rapporti possono venire meno. Può capitare", conclude il capitano dell'Italia.

E' un Buffon che ha mostrato anche il suo lato da genitore e marito, parlando della sua vita fuori dal campo. "Buffon in pantofole si vede poche volte, per via dei numerosi impegni. E' capitato e capita. Sono una persona normalissima, che conduce una vita normale. Ho anche cambiato i pannolini ai miei figli, non lo rinnego. Adesso il piu' piccolo ha tre anni e non ce n'e' piu' bisogno, li abbiamo fatti crescere molto velocemente. Ho anche letto le fiabe". Parlando della moglie Alena Seredova, Buffon rivela di non essere geloso: "Mi piace la fiducia, il rispetto e l'amore". Tra le cose che aldilà del calcio, Buffon vorrebbe fare, c'è sicuramente il voler "imparare perfettamente l'inglese, come sta facendo Del Piero, ma non riesco a farlo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata