Buffon non si fida: Shakhtar non ha niente da perdere

Donetsk (Ucraina), 4 dic. (LaPresse) - Lo Shakhtar "è già qualificato, però è vero che quando uno è qualificato non ha niente da perdere". Gianluigi Buffon mette in guardia la Juventus in vista della sfida di domani sera a Donetsk, ultimo match della fase a gironi di Champions. "Quali sono le insidie? Quella più grande è quella che alla fine esca fuori il terzo risultato, quello che non ci farebbe piacere. E' un'insidia grande e la temiamo. Più che altro - sottolinea in conferenza stampa il portiere bianconero - perché conosciamo il valore della nostra avversaria e la rispettiamo molto".

"L'impressione - aggiunge - che la Juventus sta dando è di essere tornata competitiva a livello europeo". "Al di là di come andrà a finire - spiega il numero uno della Nazionale - affrontare un girone come questo, giocando e vincendo alcune partite come abbiamo fatto noi, significa che la squadra ha tutti i crismi per incutere timore agli avversari".

"Siamo realisti, ma possiamo giocarcela con tutti", così Buffon, tracciando il bilancio 'europeo'. "Sognare non costa nulla, è gratis. Però è vero che bisogna essere realisti", spiega il numero uno bianconero. "Come dissi prima della prima partita a Londra - prosegue Buffon - ci sono indubbiamente 3-4 squadre più forti di noi, per varie ragioni. Allora era un auspicio, oggi, tre mesi dopo, è una certezza: possiamo giocarcela con tutti".

Angelo Alessio risponde alle dichiarazioni del tecnico degli ucraini che ha definito il gioco dei bianconeri "prevedibile": "Costruiamo tantissime occasioni. Penso al Barcellona, giocano sempre gli stessi e tutti ne conoscono lo stile di gioco, eppure è la migliore squadra degli ultimi anni. Quelle di Lucescu rimangono parole". "Noi siamo concentratissimi sulla gara e vogliamo assolutamente passare il turno", aggiunge il vice di Conte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata