Branca: Su mercato Inter farà scelte dolorose ma necessarie

Milano, 21 giu. (LaPresse) - "Scelte dolorose, ma necessarie". Marco Branca traccia la strategia di mercato dell'Inter spiegando le mosse per rinforzare la rosa in vista della prossima stagione. "L'Inter è piena di idee, quelle non mancano", chiarisce il direttore dell'area tecnica dei nerazzurri ai microfoni di 'Tele Radio Stereo 92.7'. "Manca magari il supporto per le idee, ma - spiega - avendone tante, se la prima idea non è percorribile, proviamo ad attuare la seconda, poi la terza. Quest'anno dobbiamo fare delle scelte che possono pesare dal punto di vista economico e che possano portare frutti nel giro di qualche stagione. In confronto alle più grandi società d'Europa come le spagnole il City, lo United e il Chelsea, abbiamo gli stessi costi ma di fatto la metà dei ricavi. Quindi dobbiamo fare scelte anche dolorose, ma necessarie, perché questi costi non sono più sostenibili".

Branca chiarisce anche sulla possibilità che Destro arrivi alla corte nerazzurra. "La situazione contrattuale del giocatore - spiega il dirigente interista - fra Genoa e Siena non ci riguardava direttamente. Tempo fa avevamo impostato con il Genoa un discorso per entrare nella compartecipazione di Destro, giocatore che conosciamo bene. Ora però dobbiamo tornare al discorso delle valutazioni, perché a lui pensiamo, ma dobbiamo sempre mettere davanti il prezzo del cartellino". Destro, prosegue, "è un giocatore di grandi prospettive, è vero che c'è crisi di ruolo, ma le qualità di Mattia non sono discutibili, però le questioni economiche sono condizionanti. Stiamo valutando anche altre soluzioni per l'attacco".

Riguardo i possibili arrivi di Lucas e Silvestre, Branca commenta: "L'Inter è nella condizione secondo cui fare delle spese per giocatori che valgono 15-20 milioni di euro, ci deve far pensare. Vale anche per Lucas del San Paolo. Capisco che sia difficile far metabolizzare certe nuove dinamiche ai tifosi". Per quello che riguarda il centrale argentino, che Zamparini ha annunciato ormai ad un passo dall'Inter, il dirigente nerazzurro chiarisce: "Apprezzo l'ottimismo di Zamparini, ma per Silvestre l'operazione non è fatta al 99%. Prima dobbiamo sistemare altrove giocatori che hanno voglia di cambiare squadra perché non troverebbero spazio da noi". In tema cessioni, Branca non si sbilancia su un possibile addio di Pazzini: "Ci fa piacere che i nostri giocatori siano apprezzati, è uno dei giocatori con cui parleremo per valutare la singola posizione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata