Boxe, Fury positivo a cocaina: a rischio titolo pesi massimi?
Il 28enne pugile britannico sarebbe risultato positivo ad un controllo antidoping

Il titolo di campione del Mondo dei pesi massimi di Tyson Fury è in serio rischio: il 28enne pugile britannico sarebbe risultato positivo ad un controllo antidoping per uso di cocaina. Secondo quanto riferisce la ESPN sarebbe infatti questo il motivo che avrebbe portato al rinvio della rivincita contro l'ucraino Wladimir Klitschko programmata per il 29 ottobre. Per ora l'entourage di Fury non ha voluto commentare l'indiscrezione, tuttavia la World Boxing Organization (WBO) starebbe già prendendo in considerazioni le accuse a carico del campione del Mondo. Il pugile britannico rischia di perdere i titoli Wba e Wbo dei massimi conquistati proprio contro Klitschko. Secondo la tv americana, Fury sarebbe risultato positivo dopo un controllo delle urina lo scorso 22 settembre a Lancaster, in Inghilterra, effettuato dalla Voluntary Anti-Doping Association di Las Vegas, come parte del programma di routine concordato da entrambi i pugili prima di un incontro. Una conferma delle "tracce" di cocaina trovate nelle urine di Fury è arrivata alla agenzia britannia Press Association Sport da una fonte anonima nell'organizzazione del match.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata