Boom di sesso al Villaggio olimpico: condom intasano fogna
Tantissimi i preservativi usati gettati nei WC. Ne sono stati distribuiti 450mila

Boom di sesso al Villaggio olimpico di Rio de Janeiro: i preservativi usati hanno quasi intasato il sistema fognario, tanti ne sono stati gettati nelle toilette. Secondo O Globo, mucchi di profilattici sono stati bloccati dalle grate che trattengono i residui solidi gettati nelle tazze dei bagni. Un fatto analogo era già accaduto ai Giochi panamericani del 2007 in Argentina, ma questi sono stati Giochi olimpici da record per il numero di preservativi distribuiti agli atleti: 450mila messi gratuitamente a disposizione di 10.500 sportivi, ma anche di tecnici e funzionari, secondo i dati del Comitato olimpico internazionale. Di essi, 350mila maschili e 100mila femminili. Considerando soltanto gli atleti, significa 43 condom a testa in 19 giorni di gare.

Mai in precedenza, nella storia dei Giochi, i condom distribuiti erano stati tanti: a Londra 2012 erano stati un terzo, 150mila, numero che era già stato record; a Pechino 2008 e Sydney 2000 furono 100mila, ad Atene 2004 invece 130mila, secondo i dati dei media brasiliani. Sul mito che gli atleti olimpici non si dedichino solo alle gare e agli allenamenti, ma anche al sesso, si era pronunciata la calciatrice statunitense Hope Solo, ai Giochi di Londra: "E' un'esperienza unica nella vita, in cui si vogliono creare ricordi, siano essi sessuali, nelle feste o nelle palestre. Ho visto gente far sesso all'aperto, nei prati, tra i palazzi", disse a Espn.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata