Bookie sono euroscettici: in lavagna il referendum per l'uscita dall'Ue
ROMA - Gli elettori britannici diventano sempre più euroscettici. Secondo un sondaggio realizzato per l'Observer, il 56% dei cittadini sarebbe favorevole alla scissione del Regno Unito dall'Unione Europea, anche se il primo ministro inglese David Cameron ritiene che il Paese abbia la possibilità di salvaguardare i propri interessi economici stando all'interno dell'Ue. I bookmaker però hanno già aperto le scommesse su un'eventuale referendum: a 3,00 la possibilità che la consultazione si svolga entro il 2020, con l'uscita dall'Europa bancata a 11,00. MSC/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata