Bonucci: In campo con la voglia di tornare ad essere vera Juve

Torino, 6 nov. (LaPresse) - "Scenderemo in campo con la voglia di tornare ad essere la Juventus che ha vinto contro tutti imponendo sempre il suo gioco". Leonardo Bonucci garantisce sulle motivazioni con cui la Juventus, reduce dal ko con l'Inter, affronterà domani sera il Nordsjaelland in Champions League. "Dopo 49 risultati utili - spiega in conferenza stampa il difensore bianconero - e pensando alla situazione di un anno e mezzo fa, le motivazioni vengono da sole". Bonucci torna sulla sconfitta contro i nerazzurri: "Cosa non ha funzionato? Dopo i primi 20 minuti, giocati da vera Juve, ci siamo un po' abbassati e non correvamo più come prima", spiega il giocatore. "Poi - prosegue - siamo stati penalizzati da degli episodi, perché abbiamo perso una palla a centrocampo quando eravamo aperti. E' lì che dobbiamo migliorare, quando la palla ce l'abbiamo noi. Essendo una squadra votata all'attacco e scoprendo alcuni lati del campo ci possono far male, come è successo contro l'Inter".

"Premesso che tutti possono sbagliare, credo che gli arbitri italiani siano i migliori a livello europeo. Purtroppo ci sono delle persone e dei caratteri diversi. La Juve come società ha uno stile che ha portato avanti anche quando è stata messa all'angolo negli anni passati, senza avere delle vere e proprie colpe", così Bonucci intervenendo sulle polemiche che hanno accompagnato e seguito la sfida di sabato con l'Inter. La società bianconera, sottolinea il centrale, "non ha mai detto quello che ha invece detto l'Inter in questi giorni. Il calcio è bello se va vissuto come sport e non con le polemiche".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata