Bonucci: Conte non è cambiato, ha trasmesso suo carisma anche in Nazionale

Coverciano (Firenze), 26 mar. (LaPresse) - In Nazionale Conte "non è as cambiato e credo che il suo carisma venga trasmesso ampiamente anche qui". Così Leonardo Bonucci, difensore azzurro e della Juventus, dal ritiro di Coverciano. "La preparazione del mister è maniacale, sul campo programma giocate memorizzate, nei video rivediamo quanto fatto negli allenamenti per vedere dove migliorare e studiare gli avversari". Le maniere di Conte, prosegue, "sono forti, per far capire e insegnare calcio. Alla Juventus, in tre anni, avevamo messo insieme un grande bagaglio tattico-tecnico, ma questi giorni sono un toccasana calcistico".

"Giocatori bianconeri più 'sollevati' dopo l'arrivo di Allegri? Quando il mister è arrivato alla Juve - dice - ci ha trasmesso voglia di vincere, una mentalità vincente. Noi siamo stati intelligenti a farla nostra e continuare sulla strada della strada vittoria anche se ad oggi non abbiamo ancora raggiunto alcun obiettivo. A Torino (se dell'amichevole con l'Inghilterra, ndr) Conte sarà accolto con applausi, ha lasciato tre anni vincenti nella storia della Juve". "Allegri e Conte - aggiunge Bonucci - sono due allenatori completamente diversi, speriamo che alla fine della stagione l'unica cosa che li accomunerà è che sono vincenti". Il difensore azzurro è impegnato con il resto della squadra per preparare la sfida con la Bulgaria, valida per le qualificazioni ad Euro2016: "Stiamo sfruttando appieno il tempo tra campo e video. La nostra mentalità è quella di proporre il nostro gioco e una volta perso palla di pressare possibilmente alti, anche se loro nelle ripartenze possono fare male. Quindi, massima aggressione nella metà campo avversaria e grande attenzione in difesa".

"Il passato - prosegue Bonucci - non conta, che sia stato positivo o negativo, dobbiamo continuare a fare bene, l'obiettivo minimo è qualificarci per l'Europeo". "Qual è il limite di questa Nazionale? Forse la poca esperienza a livello europeo e a livello di competizioni importanti, abbiamo dei giovani e alcuni con poche presenze in Europa, ma - sottolinea - con la sagacia tattica del mister e con la sua preparazione, questo gap si può colmare".


"Difesa Juve la migliore a livello internazionale? Non vorrei tirarmela, ma i numeri dicono questo e nel calcio parlano i numeri. In questo momento fortunatamente abbiamo ritrovato un grandissimo giocatore come Barzagli - spiega il difensore in conferenza stampa - e questo è un valore aggiunto e carta in in più della quale Conte e Allegri possono disporre". I meriti bianconeri nel pacchetto arretrato vanno suddivisi anche con Conte: "Ci ha introdotto - sottolinea Bonucci - in un fase nuova, con le marcature preventive. Giocando sempre di più accanto all'altro, poi, conosci le sfumature di ogni singolo compagno".


"Campionato falsato dagli arbitri? Dirlo è espressione forte, capisco l'amarezza e la delusione dopo alcuni episodi ma ci vuole il massimo rispetto". Così Bonuci commenta le recenti polemiche arbitrali sollevate dal Napoli.





© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata