Bonucci: Accordo Conte-Juve conveniente per tutti

Milano, 16 mag. (LaPresse) - "Vogliamo continuare a vincere, credo che la scelta della società e dello stesso mister sia quella che conviene a tutti quanti. Quella di costruire qualcosa di importante e di continuare a sognare". Così il difensore della Juventus Leonardo Bonucci è intervenuto ai microfoni di Sky a Milano a margine di un evento Trussardi, marchio ufficiale per le divise dei bianconeri per la prossima stagione. "Non c'è stato mai da parte nostra il sentore che potesse finire ciò che è iniziato due anni fa - ha spiegato il giocatore bianconero a proposito della vicenda legata al futuro di Antonio Conteo - E' normale avere situazioni di discussione, ma se sono costruttive ben venga". A proposito dei possibili top player, come Higuain o Jovetic, il difensore della nazionale italiana non si sbottona. "Non sono stati fatti nomi, questi nomi sono importanti e potrebbero farci fare il salto di qualità - ha ammesso Bonucci - Il nostro gruppo è unito e compatto e fondato su valori importanti come l'umiltà e il sacrificio. Chiunque arriverà si deve cementare in questo gruppo e verrà accolto al meglio".

Il difensore tuttavia precisa: "E' importante che se un top player arrivasse si cali nella mentalità del gruppo e della società - ha precisato Bonucci - Un nuovo giocatore in difesa? L'impiego di Marrone come centrale difensivo credo abbia dato i propri frutti". A proposito invece del sogno Champions League, il giocatore bianconero chiarisce. "Credo che il matrimonio (tra Conte e Juve, ndr) sia proseguito sul pensiero di colmare il gap di quest'anno in Europa per tornare a sognare quella coppa e tornare a dire la nostra in Italia - ha spiegato Bonucci - La mentalità della Juve è stata messa in mostra in questi due anni, se arriva il top player che vuole fare squadra da solo alla Juventus è più difficile. Questa la mia miglior stagione? Credo di sì, è stato un bell'anno iniziato bene e finito meglio - ha concluso il giocatore della Juventus - C'è sempre qualcosa da migliorare, lavoreremo per diventare più forti l'anno prossimo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata