Blake spaventa Bolt, 19.26 sui 200

Bruxelles (Belgio), 16 set. (LaPresse) - Serata di grande atletica al meeting di Bruxelles. Il giamaicano Yohan Blake ha vinto i 200 metri con l'incredibile tempo di 19 secondi e 26 centesimi. Secondo l'americano Walter Dix con 19.51, terzo l'altro giamaicano Nickel Ashmeade con 19.91. Il tempo di Blake, campione nei 100 matri agli ultimi mondiali di Daegu, è la seconda miglior prestazione di sempre sui 200. Meglio di lui solo Usain Bolt con il 19.19, ottenuto ai mondiali di Berlino del 2009. Blake fa meglio anche dello storico 19.32 di Michael Jonhnson alle Olimpiadi di Atlanta nel 1996.

In precedenza, proprio Bolt aveva vinto i 100 metri con il tempo di 9.76, migliore prestazione dell'anno sulla distanza e record del meeting. Nel 2011 Bolt ha fatto meglio del connazionale Asafa Powell che aveva corso in 9.78. Dopo la delusione dei Mondiali, squalificato nella finale dei 100, Bolt ha dato dimostrazione di essere ancora lui il migliore sulla distanza. A Daegu il vincitore Yohan Blake si era imposto con il tempo di 9.82. Sul podio tutto brasiliano anche Nesta Carter, secondo con 9.89 e Lerone Clarke, terzo con 10.05.

Poche emozioni dagli atleti italiani in gara. Antonietta Di Martino, bronzo a Daegu nell'alto, con 1.93 non è andata oltre il sesto posto nella gara vinta ancora dalla russa Anna Chicherova davanti alla connazionale Yelena Slesarenko. Male anche la croata Blanka Vlasic, quinta.

Nel salto triplo maschile, forfait di Fabrizio Donato e quarto posto per Fabrizio Schembri con 16.63. La vittoria è andata al francese Benjamin Compaorè con 17.31. Quinto posto, invece, per Simona La Mantia nel triplo donne con 14.27. Vittoria della ucraina Olga Saladukha con 14.67. Nono posto per Giulia Martinelli, infine, nei tremila siepi. L'atleta azzurra ha ottenuto comunque la sua miglior prestazione con 9.32.21. La vittoria è andata alla russa Yuliya Zaripova.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata