Biathlon, super Hofer dietro Fourcade, Italia terza in staffetta donne
Nel fondo De Fabiani arriva terzo alle finali di Falun e conquista il secondo podio stagionale

Altra giornata da ricordare per il biathlon azzurro. Lukas Hofer, due medaglie olimpiche in staffetta mista e un bronzo mondiale individuale, ha conquistato un ottimo secondo posto nell'inseguimento di 12.5 km ad Holmenkollen, in Norvegia. L’azzurro cede solo di 18”1 al vincitore francese Martin Fourcade, leader di Coppa del Mondo. Terzo Johannes Boe. Prestazione notevole per Hofer, che ha chiuso con un solo errore, giunto sul primo bersaglio del primo poligono, quando ha avuto l’unica incertezza.

Bene anche le donne: Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Nicole Gontier e Federica Sanfilippo hanno infatti concluso al terzo posto la staffetta femminile di Coppa del mondo di Oslo. Grazie a questo risultato l'Italia ha conquistato 12 podi in Coppa del mondo, di cui 5 nelle staffette, con Dorothea Wierer che sale a otto podi complessivi, mentre Lisa Vittozzi raggiunge quota 7. A entrambe si deve aggiungere la medaglia olimpica di PyeongChang nella staffetta mista con Dominik Windisch e Lukas Hofer.

Nella gara di quest'oggi le azzurre si sono classificate alle spalle di Francia e Germania. Le transalpine hanno chiuso in 1:10:58.3 con sei errori al tiro, mentre le teutoniche hanno accusato un ritardo di 14"4 centesimi commettendo sette sbagli al poligono. Poi, come detto, le nostre atlete che hanno strappato il gradino più basso del podio alla temibile Norvegia. La prima a scendere in pista è stata Lisa Vittozzi, la quale ha dato il cambio in testa a Dorothea Wierer, perfetta con la carabina. Nicole Gontier è stata schierata in terza frazione, mentre Federica Sanfilippo è stata protagonista della serie finale che ha regalato il podio all'Italia. Le ragazze del biathlon torneranno in gara domenica con la pursuit: partenza fissata per le 12.

FONDO, DE FABIANI TERZO A FALUN - Francesco De Fabiani mette la sua zampata sul finale, tiratissimo, della 15 km mass start a tecnica classica delle Finali di Falun e conquista il secondo podio stagionale, dopo il terzo posto nella 15 km skating di Oberstdorf dello scorso gennaio, il sesto della sua giovane carriera, chiusa in crescendo di rendimento. La gara, molto tattica e sfociata in un allungo finale, è vissuta sui ritmi elevati imposti soprattutto dai russi che alla fine hanno saputo conquistare la vittoria grazie ad Alexander Bolshunov, che ha fissato il tempo di 36'59"8, regolando nel finale lo svedese Calle Halfvarsson per 1"3. Quindi De Fabiani, che ha lasciato solo 3"1 al vincitore e ha battuto Alexey Poltoranin per il podio.

Ottima gara anche per tutta la squadra italiana, con Federico Pellegrino sempre in partita e al traguardo con il settimo tempo finale e con Maicol Rastelli 11/o. Appena più indietro, Giandomenico Salvadori 29/o, mentre è più in ritardo Dietmar Noeckler, 38/o. Dario Cologna, oggi sesto, mantiene la vetta della classifica distance con 642 punti, davanti a Martin Sundby, oggi ottavo, a quota 612, e a Maurice Magnificat a 579. De Fabiani è 19/o con 183 punti. Nella overall guida Klaebo con 1388 punti, davanti a Sundby con 1116 e a Cologna con 1114. Pellegrino è il migliore azzurro con l'11/o posto a 557 punti. E' la finlandese Krista Parmakoski a mettere il proprio sci davanti a quelli di tutte le avversarie nella 10 km classica di Falun e ad aggiudicarsi la vittoria con il tempo di 26'00"5, precedendo di soli 2 decimi la norvegese Marit Bjoergen e di 5"1 l'altra norvegese Ingvild Oestberg.

Buona gara per Elisa Brocard, l'unica azzurra al via, che ha terminato al 25/o posto contenendo il distacco in 49"7. Quando manca una sola prova al termine della Coppa, la norvegese Heidi Weng è saldamante in vetta alla classifica distance con 807 punti, contro i 737 della Oestberg e i 673 della Diggins. La prima delle azzurre è proprio la Brocard, 32/a. E la stessa Weng si appresta ad alzare anche la Coppa assoluta, dove guida con 1439 punti, ben 107 in più rispetto alla Oestberg. Terza è sempre la Diggins a 1226. Brocard è 37/a. Domenica 18 marzo il programma prevede la 15 km maschile e la 10 km femminile ad inseguimento a tecnica libera.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata