Berlusconi si dimette, i bookmaker "eleggono" Monti
Silvio Berlusconi si dimette dopo il voto sul rendiconto dello Stato. La caduta della maggioranza è subito finita sulle lavagne dei bookmaker d'oltremanica, che da settimane seguono le vicende politiche italiane. Sui tabelloni prevale ora l'ipotesi del governo tecnico di transizione, con Mario Monti favorito come prossimo premier: la sua quota è a 2,25. Prospettive diverse, invece, per la prima alternativa: sulle lavagne estere tengono banco Nichi Vendola (a 4,50) e Gianni Letta, che a 2,50, vicinissimo a Monti. Al terzo posto il leader del Pd, Pierluigi Bersani (a 5,00). Tra gli altri nomi compaiono a 6,00 Luca Cordero di Montezemolo e Giulio Tremonti, che precedono Angelino Alfano, in lavagna a 8,00. Si sale a doppia cifra per Di Pietro e Casini, entrambi a 11,00. LL/Agipro

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata