Berlusconi: Balotelli mela marcia, Milan punta su tre giovani

Milano, 7 gen. (LaPresse) - "Al momento non ci sono trattative in fase avanzata. Nomi? Guardiamo a tre giovani, due che giocano all'estero ed uno italiano che gioca in Italia". Silvio Berlusconi ospite di 'Lunedì di rigore' su Telelombardia, ha tracciato le linee del prossimo mercato rossonero . "Balotelli? Nel Milan è molto importante l'aspetto umano - ha spiegato - non accetterei mai che facesse parte del nostro spogliatoio, se metti una mela marcia può infettare tutti gli altri".

"Abbiamo avuto la capacità e la fortuna di aver trovato un campione ed una persona umanamente ricca come El Shaarawy che secondo me è già un simbolo del Milan come lo sono stati in passato Maldini e Baresi", ha proseguito il presidente rossonero. "Può fare parte della nostra storia futura - ha aggiunto - e non ci saranno ragioni di bilancio possibili per la sua cessione". Capitolo panchina: "Ho sempre desiderato di portare Guardiola al Milan perché negli ultimi 2-3 anni ha espresso il miglior calcio al mondo con il Barcellona. Lui ha detto di voler stare fermo un anno poi si sono fatte avanti società che hanno nel loro organico suoi amici di vecchia data (Manchester City. Ndr). Mi ha detto che il Milan gli è simpatico ed anche io - ha proseguito il presidente rossonero - ma le percentuali sono molto basse".

In quanto alla possibilità che la figlia Barbara possa un giorno assumere la presidenza del club, Berlusconi ha spiegato: "Non so quali siano i suoi progetti futuri ma mi farebbe piacere se uno dei miei figli si appassionasse al Milan al punto di voler portare avanti il destino della società dopo di me".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata