Beretta: A Firenze brutto episodio, sanzionare responsabili

Roma, 8 apr. (LaPresse) - Un episodio "brutto" e che "stona in maniera sguaiata e molto grave". Così il presidente della Lega Serie A, Maurizio Beretta, commenta la contestazione che ieri ha costretto l'ad del Milan Adriano Galliani a lasciare la tribuna dello stadio Franchi di Firenze. "Vanno isolati e sanzionati i responsabili", spiega all'ingresso del consiglio di Lega a Roma. "Mi sembra - aggiunge Beretta - che vada apprezzato il clima di grande solidarietà tra le due dirigenze per isolare qualsiasi tentazione di episodi di questo genere".

"Voglio anche dire - sottolinea il presidente della Lega - che per quello che riguarda la sicurezza negli stadi i risultati riferiti dal ministero dell'Interno e dall'Osservatorio sono molto confortanti. A maggiore ragione, risaltano negativamente episodi come quello di ieri, che vanno sanzionati senza nessuna attenuante".

Anche Antonino Pulvirenti ha commentato i fatti di Firenze. "Una cosa che deve fare riflettere, quest'aggressività non è normale": "In tribuna d'onore solitamente c'è gente tranquilla", spiega il presidente del Catania. "Le società - aggiunge - dovrebbero tutelare la dirigenza avversaria e questo a Firenze non è successo". "Galliani avrebbe litigato con un bambino? Non ci credo, è una cosa assurda e folle", dice Pulvirenti, tramite i microfoni di Sky Sport, a proposito del presunto battibecco del dirigente rossonero con un bambino in tribuna. "Galliani - prosegue - è una persona seria e per bene, è una fesseria".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata