Benzema: Fiero di giocare per la Francia ma non canto la Marsigliese

Parigi (Francia), 19 mar. (LaPresse) - "Sono fiero di indossare la divisa della Francia. È un sogno giocarci ma non mi possono costringere a cantare la Marsigliese". Dichiarazioni rilasciate dal centravanti dei 'Bleus' Karim Benzema in un'intervista a radio Rmc che stanno scatenando diverse polemiche. "Sono sicuro che se non la canto ma segno una tripletta nessuno alla fine verrebbe a parlare del fatto che non ho cantato l'inno - ha aggiunto il giocatori di origini maghrebine - tutto è legato al fatto che da un po' di tempo non segno con la Francia. Prima non se ne era mai parlato. Bisogna calmarsi".

Le sue parole hanno scatenato polemiche in Francia. L'attacco più duro è arrivato dal Front National, il partito di estrema destra transalpino. Il consigliere allo sport Eric Domard ha infatti definito in una nota il giocatore di origini maghrebine un "mercenario pagato 1484 euro l'ora". Secondo il politico le parole di Benzema sono: "una mancanza di rispetto inconcepibile ed inacettabile nei confronti della maglia che la fortuna di indossare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata