Benitez si presenta: Napoli crescerà ancora. Cavani è fortissimo

Napoli, 21 giu. (LaPresse) - "Sono molto contento, ho visto la città, conosco la società, i tifosi, tanti giocatori che hanno affrontato il Napoli me ne hanno parlato benissimo. Sono contento di essere qui e di allenare una squadra forte e che vuole crescere, che ha fatto bene e che farà ancora bene nel futuro". Sono le prime parole di Rafa Benitez nella conferenza stampa di presentazione come nuovo allenatore del Napoli.

"Cavani? Ho parlato con lui e lo sento via sms. Si parla di lui perché è un giocatore bravissimo e importante. Siamo contenti se rimarrà con noi un altro campionato, speriamo di vederlo qui. Parlerò con lui ancora", così Benitez in merito al destino dell'attaccante. Allo spagnolo, alla seconda esperienza in Italia dopo quella sulla panchina dell'Inter, viene chiesto quale errore non dovrà più fare nella nuova avventura: "Si deve imparare dagli errori, ma ora pensiamo al futuro, non a quanto fatto. Sappiamo cosa possiamo migliorare - prosegue Benitez - speriamo di farlo qui, è una squadra e una società tutta diversa. Se ho fatto questa scelta è perché c'è un progetto sportivo e che vuole crescere".

"La mia intenzione - prosegue - è sentire Napoli girando per la città. Voglio percepire il sentimento della gente girando per strada. E lo stesso sentimento lo voglio vedere nella passione dei calciatori. La prima cosa che ho imparato è che adesso non mi chiamo più Rafa, ma mi chiamerò Rafè...". "Napoli profuma di calcio, tutti - prosegue lo spagnolo - aspettano la domenica e mi aspetto che tutta la città ci stia accanto per vincere insieme. Io darò tutto per questo gruppo e per la società per ricambiare l'affetto che i tifosi mi stanno già dimostrando". "La Champions sarà una motivazione speciale", prosegue l'ex allenatore del Chelsea proiettandosi agli impegni della prossima stagione.

"Avremo due partite a settimana e vogliamo costruire una squadra più forte per affrontare al meglio entrambe le competizioni". "Qui - prosegue Benitez - abbiamo giocatori importanti. Si parla di Cavani, ma anche Insigne ha grande talento e poi c'è Hamsik che credo sia il calciatore che possa fare la differenza". Entrando nel tema mercato, lo spagnolo garantisce che con il presidente De Laurentiis "stiamo studiando e lavorando su tutti i dettagli, sappiamo di avere una squadra forte e cercheremo di migliorarci ancora

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata