Benitez: Juve sfida speciale, non mi aspettavo questo distacco. Mourinho? Parla troppo

Napoli, 29 mar. (LaPresse) - "Qui si sente l'importanza di questa partita, tutti vogliono vincere, per noi sono tre punti importanti nella corsa per arrivare al nostro obiettivo ma è sicuramente una gara speciale. Tutti sanno cosa significa". Così il tecnico del Napoli Rafa Benitez in conferenza stampa ha presentato la sfida di campionato con la Juventus. "Se mi aspettavo i 20 punti di distacco da loro? Sinceramente no, ma devo dire che il campionato dipende tantissimo dalla rosa - ha evidenziato l'allenatore spagnolo - Quella della Juve è la più forte, lo si vede in tutti i campionati non solo in Italia".

A chi gli chiede come si possano battere i campioni d'Italia, Benitez risponde che "la chiave è l'atteggiamento, bisogna fare un gioco preciso, di qualità - ha evidenziato - I tifosi accanto ci aiuteranno, non è lo stesso giocare in trasferta o giocare qui. Sarà difficilissimo, ma abbiamo fiducia che si possa fare. Dovremo fare una partita di massimo livello per battere una squadra che sta facendo un campionato spettacolare. Mertens convocato? Sta bene e si è allenato con la squadra, è a disposizione". L'ex allenatore del Liverpool è convinto che il prossimo anno la situazione possa cambiare. "Ogni anni è diverso, non mi preoccupano i 20 punti, potevano essere anche di più - ha sottolineato - Loro hanno una rosa fortissima e un obiettivo concreto, noi siamo a un punto in chi non è facile mantenere la concentrazione in ogni partita. Il prossimo anno sarà di sicuro diverso, la rosa è forte, sappiamo dove migliorare, con 3-4 calciatori di sicuro la qualità crescerà". Secondo Benitez rispetto alla Juve il Napoli "deve gestire meglio le partite, ciò implica più qualità e convinzione in certe partite per dimostrare quello che abbiamo fatto in Champions o con le grandi".

In chiusura, Benitez ha risposto a distanza a José Mourinho. "Lui parla molto di tanta gente, a me piace parlare con i fatti che sono più importanti. Con un Liverpool di metà valore del suo Chelsea abbiamo vinto la Champions League, lui con un Real Madrid stellare non ha fatto niente", ha spiegato in merito alla dichiarazone di ieri del tecnico portoghese secondo cui l'Europa League per una squadra che ha iniziato l'anno in Champions League non costituisce un vero obiettivo. Benitez ha conquistato l'Europa League l'anno scorso proprio con il Chelsea, ora allenato dallo 'Special One'.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata