Benitez: Higuain importante, ma Napoli a Livorno per far bene

Napoli, 1 mar. (LaPresse) - "Dobbiamo guardare non solo al risultato. La gara con lo Swansea non è stata facile, mentre contro il Genoa abbiamo disputato un buon primo tempo. Continueremo sulla nostra strada e c'è fiducia nell'ambiente". Così Rafa Benitez nel corso della conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato contro il Livorno.

"Affrontare squadre di campionati diversi è importante e fa crescere - prosegue il tecnico del Napoli -. L'allenatore è l'eterno insoddisfatto, giochiamo con l'idea che abbiamo in testa ma dobbiamo ancora arrivarci completamente". Napoli che a Livorno sarà privo del suo uomo migliore: "Non avere Higuain è importante ma noi ogni settimana lavoriamo sulla rosa e abbiamo fiducia in Duvan, Pandev e gli altri".

Benitez però non crede in un Napoli stanco dopo l'impegno europeo. "Giocare 2 volte a settimana ci fa lavorare meno per preparare le partite ma preferisco giocare piuttosto che guardarle in tv. Quando una squadra cresce troverà sempre di più avversari che si chiudono, intensità e pazienza sono fondamentali". Capitolo arbitri, Benitez porta la sua esperienza e mentalità internazionale: "Non dobbiamo parlare troppo degli arbitri, possono sbagliare perché sono esseri umani ma dobbiamo lasciarli lavorare".

Per quanto riguarda i singoli. "Un infortunio al ginocchio è sempre un'incertezza - spiega - Zuniga sente ancora qualche fastidio e lavora tanto ma dipende dal suo ginocchio. Duvan per crescere deve giocare, Pandev quando ha giocato ha sempre fatto bene". Infine sul prestigioso traguardo delle 800 panchine da allenatore. "Sicuramente quella che non dimenticherò è la finale di Istanbul (con il Liverpool, ndr), sotto 0-3 con i tifosi che ci sostenevano", conclude Benitez.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata