Benitez: Fiorentina ha qualità, dovremo stare attenti. Napoli può ancora arrivare secondo

Napoli, 22 mar. (LaPresse) - "La Fiorentina è una squadra di qualità, che gioca bene con un calcio offensivo, sarà difficile perché subiscono ma al tempo stesso fanno gol. Dobbiamo stare attenti perché hanno giocatori che possono fare la differenza". Così il tecnico del Napoli Rafa Benitez ha presentato in conferenza stampa la gara di campionato con la Fiorentina, in programma domani alle 18.30 al San Paolo. "Non sarà una partita facile, tutte e due dobbiamo vincere per raggiungere i nostri obiettivi - ha proseguito l'allenatore spagnolo - Vedremo chi avrà maggiormente il controllo della palla e della partita". Entrambe le squadre sono appena state eliminate dall'Europa League, ma Benitez non crede che ciò influirà sulla sfida. "Dopo la gara con il Porto ho fatto i complimenti alla squadra per lo sforzo e per i livello che hanno mostrato in Europa - ha aggiunto - Ora dobbiamo concentrarci sul campionato, arriva la Fiorentina in una situazione più o meno simile alla nostra".

L'ex allenatore del Valencia e del Chelsea è tornato poi sulla gara di giovedì contro i Porto. "La partita ci ha detto che la fase difensiva va sempre meglio, che la fase offensiva crea tanto, ma dobbiamo riuscire meglio nella fase realizzativa, manca questo piccolo salto di qualità per essere più precisi davanti alla porta - ha sottolineato - Per il resto abbiamo avuto la partita sempre sotto controllo ed abbiamo subìto una ripartenza. Sono stati gli episodi ad aver deciso la partita. Noi potevamo segnare almeno tre gol e lì sarebbe stata chiusa la storia". Con la testa adesso rivolta totalmente al campionato, Benitez crede ancora nel secondo posto. "Io penso che possiamo arrivare ancora secondi e faremo di tutto per riuscirci - ha evidenziato - Garcia ha detto che sarà la Roma ad arrivare seconda? E' normale che Garcia pensi questo. Dipende più da loro che da noi perché sono avanti. Ma noi dobbiamo essere preparati in caso di loro errore".

Da qui a fine stagione Roma e Napoli giocheranno lo stesso numero di partite. "Adesso potremo gestire meglio le gare in campionato come ha fatto la Roma sinora. Certamente le partite giocate sono state disputate e ce le abbiamo nelle gambe - ha evidenziato l'allenatore del Napoli - Però guardando la partita con il Porto il livello fisico è stato eccellente. Credo che dovremo essere bravi a gestire le forze e credo che lo potremo fare bene e anche meglio senza impegni europei". A chi gli chiede se sia meglio fare da lepre o da inseguitore, Benitez risponde che "in generale dipende sempre da chi è la lepre e da chi è l'inseguitore. Io preferisco sempre guardare avanti anziché dietro perché voltandosi si rischia di perdere velocità - ha spiegato - Certamente dovremo stare attenti sia davanti che dietro e cercare il massimo in ogni partita. La mia rimonta più importante? Al Valencia avevamo 7 punti di svantaggio dal Real Madrid a gennaio e poi vincemmo il campionato. Non è male come ricordo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata