Benatia: Venire a Roma passo in avanti per la mia carriera

Riscone di Brunico (Bolzano), 14 lug. (LaPresse) - "Ho detto subito di sì alla Roma, ero già convinto di venire, è un passo avanti per la mia carriera, sono orgoglioso di avere questa possibilità". Così il neoacquisto della società giallorossa Mehdi Benatia in conferenza stampa ha spiegato le motivazioni che lo hanno portato a sceglire il club capitolino tra le tante offerte arrivate. "Avevo la possibilità di giocare la Champions League, o anche di guadagnare di più - ha ammesso l'ex giocatore dell'Udinese - Ma davanti a una squadra come la Roma con un gruppo così giovane e con tante qualità, non potevo che dire di sì". Il calciatore marocchino si è anche soffermato sulla sua ex squadra. "Udine è la piazza ideale per i giovani, sia per imparare che per giocare - ha sottolineato Benatia - Quando sono venuto a Roma sapevo quello che mi aspettava. E' vero che un piccolo gruppo si fanno sentire, ma altre persone tifano e sono sempre vicini a noi. A 26 anni avevo bisogno di un'altra motivazione e di cambiare aria, posso solo ringraziare l'Udinese e tutta la società, ho fatto 3 anni alla grande".

"Rudi Garcia? Non lo conoscevo direttamente, ha vinto al Lille scudetto e coppa, quando ho parlato con lui mi ha detto che è una nuova esperienza e un onore stare alla Roma, una squadra così importante. Ha voglia di superare questo periodo, è sicuro di poter fare bene, possiamo cercare di vincere qualcosa. Ho grande fiducia in lui". Queste le prime impressioni di Mehdi Benatia a proposito del suo nuovo allenatore. Nonostante l'avvio complicato, con le contestazioni dei tifosi avvenute sia a Trigoria che in ritiro a Riscone di Brunico, l'ex centrale dell'Udinese è convinto della sua scelta. "Sono venuto a Roma per avere la possibilità di vincere, so che è un periodo particolare per questa società - ha spiegato Benatia - Lo sapevo prima di venire, ho scelto lo stesso la Roma perché so che qua si può fare bene. E' un gruppo molto giovane con qualità, che lavora bene, è un onore essere qui". In merito alle proprie caratteristiche il calciatore marocchino spiega "sono un difensore, mi piace l'uno contro l'uno, aiutare la squadra su una giocata difficile - ha rivelato - Metto sempre il massimo impegno. Difetti? Ci sono sempre, bisogna sempre lavorare per migliorare". A Roma probabilmente verrà impiegato a differenza di Udine in una difesa a quattro, cosa che non spaventa Benatia, anzi. "Ho sempre giocato a 4, a Udine ho dovuto imparare in fretta, ho fatto delle belle cose - ha evidenziato il giocatore della Roma - avere la possibilità di giocare a 4 è qualcosa di importante, è dove mi sento meglio. Sono qui per guadagnarmi un posto da titolare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata