Belinelli non basta a Charlotte,ok Golden State e Cleveland
. Ottima prestazione per l'azzurro che mette a referto 19 punti, conditi da due rimbalzi e tre assist in 33' ma non basta per evitare il ko a New York

Serata Nba amara per Marco Belinelli. Ottima prestazione per l'azzurro che mette a referto 19 punti, conditi da due rimbalzi e tre assist in 33' ma non basta a Charlotte per evitare il ko a New York. I Knicks si impongono 113-111 al supplementare e ringraziano Carmelo Anthony (35 punti e 14 assist). Danilo Gallinari è ancora out e Denver si arrende in casa ad Oklahoma: i Thunder la spuntano al supplementare 132-129 con il fondamentale contributo di Westbrook (36 punti, 18 assist e 12 rimbalzi).

Prosegue l'ottimo momento di Golden State: il successo allo Staples Centers sui Lakers (109-85) equivale al decimo consecutivo. Nelle file dei Warriors spiccano i 29 punti di Durant e i 24 di Curry, Clarkson con 20 è il miglior realizzatore dei losangelini. Lontano da casa San Antonio si conferma una corazzata: a farne le spese è Boston, che si arrende 103-109. Cadono, a sorpresa, a Detroit i Clippers, al primo ko esterno. I Pistons vincono 108-97 con una grande prova di squadra, spiccano i 17 punti di Morris e i 16 siglati a testa da Drummond, Smith e Caldwell-Pope. Agli ospiti non bastano i 24 punti realizzati a testa da Griffin e Redick. Ad Est Cleveland continua la sua marcia e si sbarazza di Dallas 128-90. Nel giorno delle 1000 gare in Nba di LeBron, i Cavs fanno festa con Love (27 punti) e Irving (25 punti) e conquistano l'ottava vittoria di fila. Ai Mavericks, che confermano il momento negativo, non sono sufficienti i 15 punti di Nowitzki.

 Sorride Chicago, che passa senza problemi a Philadelphia 105-89. Ad ispirare i Bulls i 26 punti siglati a testa da Butler e Wade. DeRozan è il protagonista, con 26 punti, della vittoria di Toronto a Milwaukee (105-99) mentre Harden firma 23 punti (con 10 rimbalzi e 10 assist) nel successo di Houston a Sacramento (117-104). Ai Kings non bastano i 32 punti di Cousins. Bene Portland, che torna al successo imponendosi su New Orleans (119-104). Ai Pelicans non bastano i 31 punti di Davis per proseguire la striscia positiva, i Trail Blazers sfruttano i 27 punti (con 11 assist) di Lillard e i 24 punti di McCollum. Negli altri incontri, vittorie casalinghe per Indiana (118-97 su Brooklyn), Utah (95-68 su Atlanta) e successi in trasferta per Washington (94-91 ad Orlando), Miami (90-81 a Memphis) e Minnesota (98-85 a Phoenix).
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata