Beckham: Ho diverse opportunità per il futuro, ma non ci penso

Los Angeles (California, Usa), 21 nov. (LaPresse) - "Los Angeles sarà sempre la nostra casa" ha detto David Beckham dopo l'allenamento di martedì, riferendosi a lui stesso e a sua moglie Victoria. "Non garantiamo che ci trasferiremo di nuovo in Inghilterra, né che resteremo qui. Dobbiamo ancora decidere" ha aggiunto il calciatore 37enne, che ha confermato lunedi che la finale del campionato di Major League Soccer del primo dicembre sarà la sua ultima partita con i Los Angeles Galaxy. Beckham ha poi, ancora una volta, professato il suo amore per la California.

"Qui è stato davvero speciale. Nostra figlia è nata qui, quindi è un posto davvero speciale per noi". Harper Seven è nata a Los Angeles lo scorso settembre. Landon Donovan, compagno di squadra di Beckham, ed il suo allenatore Bruce Arena hanno confermato che, nonostante il giocatore inglese sia un grande campione, la cosa più importante della sua vita è essere un buon padre. "Credo che la gente non realizzi che è un grande padre. E' divertente vederlo lontano dai riflettori, quando è un papà come tutte le altre persone normali. E' davvero carino da vedere" ha commentato Donovan. "E' un genitore amabile - ha spiegato Arena. E' fenomenale con i suoi bambini. E' la priorità numero uno nella sua vita". Beckham è molto legato anche alla lega di calcio americana. "Il mio contratto con i Galaxy terminerà, ma non il mio impegno nella Mls. Voglio continuare a veder crescere questa lega" ha spiegato. "Ho diverse opportunità in gioco. Ma la mia attenzione adesso è concentrata sulle finali. Dopo mi metterò a tavolino con la mia famiglia per decidere".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata