Basket, Serie A: Varese replica a Sassari, cade Siena. Bene Milano

Torino, 30 dic. (LaPresse) - Varese stende Cremona e prosegue la sua marcia. Negli incontri della 13/a giornata, la Cimberio si aggiudica il derby lombardo contro la Vanoli imponendosi 94-84 e consolidando il primato in classifica. Decisivi, per il dodicesimo successo in campionato, sono le prestazioni di Banks (22 punti), Green e Dunston (16). Un grande Jackson (22) non è sufficiente a Crema. Resta sulla scia della capolista Sassari, che nell'anticipo di mezzogiorno ha piegato Bologna. Per la compagine allenata da Meo Sacchetti 11° successo su 13 partite, che le vale il primo posto momentaneo a pari merito con Varese. Contro Bologna, il Banco domina i primi due quarti e va al riposo sul +14. Nel terzo periodo allungo fino al +20 e poi ultima parte di gara in controllo. Miglior marcatore Bootsie Thornton con 18 punti, poi i soliti Drake e Travis Diener a 17. Non bastano alla Virtus i 26 punti di un immenso Peppe Poeta. Per Bologna è la terza sconfitta consecutiva.

Dopo sei vittorie consecutive si ferma Siena: la Montepaschi cade 65-63 sul campo di un'Umana Venezia capace di rimontare nell'ultimo quarto. Lagunari trascinati da Diawara (16) e Young (14), ai toscani non bastano i 17 di Brown. Prosegue il momento positivo di Cantù, che batte 86-64 Reggio Emilia conquistando l'accesso alle Final Eight di Coppa Italia. Alla Ngc Arena i migliori realizzatori nelle file di casa sono Markoishvili (19), Tyus 17 e Brooks (14). Taylor chiude a 29 ma non basta agli emiliani per evitare il tracollo. Goss (30) è invece l'indiscusso protagonista della vittoria (86-82) dell'Acea Roma sul parquet di Brindisi, che vede interrompere la striscia di tre vittorie consecutive nonostante i 27 punti di Viggiano e i 21 di Gibson. Per i capitolini ci sono anche i 16 di Jones. Sono serviti invece due supplementari per decretare la vincitrice della sfida tra Biella e Milano. A spuntarla, per 96-99, è la EA7 Emporio Armani che si rialza così dopo la sconfitta nel derby contro Varese.

I padroni di casa dominano a lunghi tratti, l'Olimpia pareggia nel finale e si impone all'overtime. I migliori realizzatori dei lombardi sono Langford (27) e Gentile (24). In evidenza nella file di Biella, al terzo ko consecutivo, Johnson e Robinson, che chiudono entrambi a 16 punti. Ritorno alla vittoria per Montegranaro, che si aggiudica per la sesta volta il derby marchigiano passando a Pesaro 93-78. Decima sconfitta di fila per una Scavolini sempre più fanalino di coda. Nelle file della Sutor spiccano Burns (23) e Steele (20), a Pesaro non basta Barbour (24).

Nel posticipo, Caserta batte in trasferta Avellino 86-84 nel derby. La formazione di Sacripanti si impone dopo il secondo supplementare e si risolleva dopo due sconfitte, incassando punti utili ad allontanare la zona pericolosa. I regolamentari si erano chiusi sul 77-77, con la tripla di Gentile a salvare Caserta a 5 secondi dalla fine. Per la Sidigas, cui non bastano i 20 punti di Spinelli e i 16 di Linton Johnson, è il quarto ko consecutivo. Marco Mordente è il miglior realizzatore di Caserta, seguito da Gentile (17).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata