Basket, Sassari espugna Milano. Varese e Cantù ko a Roma e Caserta

Milano, 2 dic. (LaPresse) - Prosegue il sogno del Banco Sardegna Sassari che espugna 86-80 il Forum di Assago, la casa dell'Olimpia Milano, e dopo la 10/a giornata è seconda in classifica da sola alle spalle di Varese. Sardi sempre in vantaggio fin dalle prime battute e capaci poi di amministrare con saggezza i secondi finali con il tentativo di rimonta di Milano. Per il Banco Sardegna ottima la prova del solito Travis Diener con 17 punti e di Drake Diener con 15. Bene anche Vanuzzo e Ignerski con 14. Non bastano alla squadra di Scariolo i 25 punti di Hairston e i 14 di Stipevic. Nonostante i grandi investimenti e il ruolo di grande favorita, Milano non riesce a trovare il ritmo in campionato e in classifica è soltanto settima con 10 punti al pari di Reggio Emilia, Brindisi e Caserta.

Prima sconfitta in campionato per la Cimberio Varese. La franchigia lombarda si arrende, dopo nove vittorie su altrettanti incontri, sul parquet dell'Acea Roma nell'anticipo di mezzogiorno. I capitolini di coach Calvani si impongono 91-87 (25-19, 49-41, 65-61) e vedono in Lawal (23), Taylor e Goss (17) i migliori realizzatori. Alla formazione di Vitucci non bastano i 20 punti di Ere e Green, entrambi autori di 20 punti.

Sconfitta amara per la Chebolletta Cantù, costretta alla resa 76-74 sul campo della Juve Caserta dopo un supplementare. Campani trascinati alla vittoria dal figlio d'arte Stefano Gentile con 16 punti e dai 15 di Jaleel Akindele. Non bastano ai canturini i 14 punti a testa di Maarten Leunen e Marco Cusin. Cantù fallisce l'aggancio a Siena e Sassari che devono ancora giocare.

Importante la vittoria casalinga della Virtus Bologna per 76-58 contro la Scavolini Pesaro. 'V nere' trascinate ancora dal play Peppe Poeta autore di 14 punti. Bene anche Ricky Minard con 13 e Kenny Habrouck con 11. Bologna raggiunge il classifica proprio Cantù e Roma a 12 punti. Esordio amaro per Zare Markovski sulla panchina della Scavolini, che resta ultima in classifica da sola. Ai pesaresi non bastano i 17 punti di Daniele Cavaliero e i 14 di Andrea Crosariol.

Colpo esterno di Brindisi che si impone 78-75 sul campo di Reggio Emilia e la raggiunge in classifica a 10 punti. Pugliesi guidati al successo dai 20 punti di Antywane Robinson e dai 14 di Scottie Reynolds. Non bastano alla Reggiana i 17 punti di Dominic James. Per quanto riguarda le zone calde della classifica, importante il successo di Cremona su Venezia 92-88. Lombardi che hanno in Luca Vitali con 27 punti l'autentico mattatore della serata. Non bastano a Venezia i 23 di Alvin Young.

Montegranaro infine batte 82-75 l'Angelico Biella raggiungendola in classifica a 6 punti. Per i marchigiani 19 punti di Tamar Slay e 18 di Christian Burns. Non bastano ai piemontesi i 31 punti di Trey Johnson. In serata il programma si conclude con il big match tra l'Olimpia Milano e il Banco Sardegna Sassari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata