Basket, passo indietro delle società: salvi Europei e Preolimpico
Reggio Emilia, Sassari e Trento hanno rivisto la loro posizione

"Si è svolto questa mattina al Foro Italico un incontro tra il Coni, la Federazione Italiana Pallacanestro, la Lega Basket e le società Pallacanestro Reggiana, Dinamo Sassari e Aquila Basket Trento. Al termine della riunione, che è stata caratterizzata dalla massima cordialità e collaborazione, si è convenuto che le società hanno stabilito di procedere nel rispetto dei regolamenti nazionali e internazionali che sono alla base dell'ordinamento sportivo". Questa la nota del Comitato Olimpico in merito alla vicenda delle tre società di basket  che avevano deciso di firmare un accordo con l'Uleb per partecipare alla prossima Eurocup rispetto alle competizioni internazionali organizzate dalla Fiba. La federazione mondiale aveva per questo motivo minacciato l'Italia, ed altri 13 paesi europei, di escludere le rispettive nazionali dalle manifestazioni internazionali. L'Italia, in particolar modo, rischiava di perdere il preolimpico di Torino che assegnerà gli ultimi pass per Rio 2016. In sintesi, quindi, Reggio Emilia, Sassari e Trento hanno fatto un passo indietro.
 

Un risultato di buonsenso, di logica e di rispetto di quelli che sono i ruoli istituzionali e sportivi", ha commentato il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Specificando che le squadre in questione, per le quali la Federbasket era pronta a ricorrere a sanzioni, disputeranno il prossimo capionato italiano "al 100%". "E l'Italia giochera' il preolimpico a Torino", gli ha fatto immediatamente eco il numero uno della Federbasket, Gianni Petrucci. 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata