Basket Nba, sconfitti Gallinari e Datome. Memphis, Houston e Toronto ancora imbattuti

Oklahoma City (Oklahoma, Usa), 2 nov. (LaPresse) - Entrambi sconfitti i due italiani della Nba impegnati questa notte. I Denver Nuggets di Danilo Gallinari si arrendono 102-91 sul campo degli Oklahoma City Thunder che ottengono così la loro prima vittoria stagionale. L'ala azzurra parte in quintetto e in 20 minuti chiude con 7 punti, 2 rimbalzi e 2 assist con 3/6 al tiro. Non bastano ai Nuggets i 25 punti di Ty Lawson e i 14 di Arron Afflalo per evitare il primo ko della regular season. Oklahoma trascinata alla vittoria dai 23 punti a testa di Perry Jones e Serge Ibaka. I Thunder erano privi delle due superstar Kevin Durant e Russell Westbrook, entrambi torneranno in campo non prima di un mese. Il play in particolare è stato operato alla mano destra dopo l'infortunio subito nei giorni scorsi. Ancora spettatore non pagante Gigi Datome nella sconfitta dei Detroit Pistons per 102-90 sul campo dei Brooklyn Nets. Padroni di casa trascinati al successo da un grande Joe Johnson autore di 34 punti, 18 con 14 rimbalzi per l'intramontabile Kevin Garnett. Non bastano ad evitare il terzo ko in altrettante partite ai Pistons i 18 punti a testa di Brandon Jennings e Greg Monroe. I Memphis Grizzlies proseguono nel loro inizio perfetto di stagione con una vittoria 71-69 sul campo degli Charlotte Hornets. Marc Gasol guida i suoi con 22 punti, mentre Zach Randolph chiude con 12 punti e 12 rimbalzi per la terza vittoria in altrettante partite di Memphis. Non bastano agli Hornets i 19 punti di Al Jefferson.

James Harden segna 26 punti e cattura 8 rimbalzi nella vittoria degli Houston Rockets 104-90 sui Boston Celtics. Per i texani inizio perfetto, con 3 successi in altrettante gare. Terrence Jones firma a sua volta 25 punti con 10 rimbalzi, mentre ai Celtics non bastano i 17 punti di Jeff Green. Un super Klay Thompson firma 41 punti nella netta vittoria dei Golden State Warriors sui Los Angeles Lakers per 127-104. Non bastano ai gialloviola i 28 punti di Kobe Bryant per evitare il quarto ko in altrettante partite. Un inizio disastroso che i Lakers non avevano addirittura dal 1957-58, quando la franchigia era ancora a Minneapolis. Ancora imbattuti anche i Toronto Raptors che superano 108-95 gli Orlando Magic grazie ai 26 punti di DeMar DeRozan. Seconda vittoria di fila anche per i Miami Heat che travolgono 114-96 i Philadelphia 76ers grazie ai 30 punti e 8 rimbalzi di Chris Bosh. Due tiri liberi di Jimmy Butler ad appena 0.2 secondi dalla sirena regalano ai Chicago Bulls una vittoria in extremis 106-105 sui i Minnesota Timberwolves. Butler chiude con 24 punti, meglio ancora fa Pau Gasol con 29 e 6 rimbalzi per i Bulls privi di Derrick Rose infortunato. Nelle altre partite della notte, da segnalare il successo dei Dallas Mavericks per 109-104 sui New Orleans Pelicans mentre i Washington Wizards si impongono sui Milwaukee Bucks 108-97. Vincono anche gli Atlanta Hawks per 102-92 sugli Indiana Pacers e gli Utah Jazz che travolgono 118-91 i Phoenix Suns.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata