Basket Nba, Nowitzki miglior straniero di sempre. S. Antonio vince senza Belinelli

Roma, 12 nov. (LaPresse) - La scorsa notte il 12 volte All-Star Nba, Dirk Nowitzki, è diventato il miglior realizzatore straniero nella storia della Nba. Ha messo infatti a segno 23 punti nella vittoria dei suoi Dallas Mavericks contro i Sacramento Kings, arrivando a quota 26.953 punti in carriera e superando, di conseguenza, il record dell'ex centro di origine nigeriana Hakeem Olajuwon. L'ala tedesca, inoltre, si trova ora al nono posto della classifica dei migliori realizzatori all-time della Nba. Kobe Bryant è l'unico altro giocatore in attività nella top 10, al quarto posto con 31.887 punti. Kareem Abdul-Jabbar guida la classifica con 38.387 punti, mentre Michael Jordan è terzo.

"E' un onore," dichiara Nowitzki, che a 8'56" minuti dalla fine del match ha messo a segno un tiro dalla media distanza che gli ha permesso di superare Olajuwon. "Riuscire a battere il record giocando fra le mura di casa è ancora più emozionante. La standing ovation che mi hanno dedicato i tifosi è stata davvero elettrizzante." "Secondo me Hakeem è stato uno dei più grandi di sempre. Sono cresciuto guardandolo giocare negli anni '90. I suoi movimenti e il suo tocco erano unici. Penso di essere davvero fortunato nell?avere la possibilità di continuare a scalare questa classifica, fortunato di godere di buona salute e di poter giocare a livelli molto buoni". Il prossimo obiettivo di Dirk Nowitzki è ora Elvin Hayes, ottavo a quota 27.213 punti.

Ancora una notte Nba senza italiani in campo. I San Antonio Spurs, sempre privi dell'infortunato Marco Belinelli per un problema muscolare all'inguine, battono 113-110 i Golden State Warriors. Tony Parker trascina i campioni del Mondo in carica con 28 punti e 7 rimbalzi, 19 i punti di Kawhi Leonard. Mentre ai californiani non bastano i 29 punti di Klay Thompson. Prosegue il buon momento dei Toronto Raptors, che superano gli Orlando Magic 104-100 con 19 punti di Kyle Lowry e 17 di Terrence Ross. Con un record di 7-1 i canadesi sono in testa alla Eastern Conference.

Vincono ancora i Memphis Grizzlies, che superano i Los Angeles Lakers 107-102 grazie ai 23 punti di Mike Conley. Non bastano ai Lakers i 28 punti del solito Kobe Bryant. A Milwaukee, successo casalingo dei Bucks 107-102 ai danni degli Oklahoma City Thunder sempre privi delle due superstar Kevin Durant e Russell Westbrook. O.J. Mayo trascina i padroni di casa al successo con 19 punti, non bastano ai Thunder i 29 di Reggie Jackson. A Portland, infine, i Trail Blazers superano di misura i Charlotte Hornets 102-100 con 29 punti di Damian Lillard e 25 con 14 rimbalzi di LaMarcus Aldridge.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata