Basket, Nba: Belinelli da 21 punti non basta, San Antonio cade a Dallas. Gallinari ok con Denver

Dallas (Texas, Usa), 21 dic. (LaPresse/AP) - Un Marco Belinelli da 21 punti, 3 rimbalzi e 2 assist in 38' di impiego non basta a San Antonio per avere la meglio contro Dallas (93-99) nel giorno del debutto di Rajon Rondo con la maglia dei Mavericks. Il playmaker arrivato da Boston ha messo a referto solo 6 punti impreziositi però da 7 rimbalzi e 9 assist. Coach Popovich dopo le fatiche delle ultime partite ha tenuto a riposo Tim Duncan e Manu Ginobili, lasciando in panchina anche Danny Green e Tiago Splitter. Dall'altra parte prestazione sontuosa di Monta Ellis, che ha eguagliato il suo season high segnando 38 punti, di cui 11 negli ultimi quattro minuti, trascinando Dallas al successo. Sorride invece Danilo Gallinari, top scorer di Denver con 19 punti, 3 rimbalzi e 1 assist in 27' di gioco nel successo dei Nuggets contro Indiana (76-73). Preziosa anche la doppia doppia di Ty Lawson con 15 punti e 10 assist. Tra i Pacers, alla decima sconfitta nelle ultime undici gare, non sono bastati i 19 punti e 10 rimbalzi di David West.

Nelle altre gare disputate continua il periodo nero di New York, che cade al Madison Square Garden contro Phoenix (99-90). Agli Knicks, sempre privi di Andrea Bargnani, non bastano i 25 punti e 11 rimbalzi del rientrante Carmelo Anthony. Per i Suns ottime prove di Eric Bledsoe (25 punti e 10 rimbalzi) e Isaiah Thomas (22 punti). Decisivo il parziale di 8-0 all'inizio dell'ultimo quarto da cui New York non è più riuscita a recuperare. LaMarcus Aldridge con 27 punti e 12 rimbalzi guida Portland alla vittoria contro New Orleans. Inutili per i Pelicans i 21 punti di Austin Rivers. Successo agevole per Charlotte contro Utah (104-86) che non riesce a opporsi a Kemba Walker (20 punti) e Al Jefferson (19 punti e 10 rimbalzi).

Kyle Korver con 22 punti trascina Atlanta alla vittoria contro Houston (104-87) che allunga tre minuti dalla fine con un parziale di 7-0 per il momentaneo 97-90. Ai Rocket non sono stati sufficienti la doppia doppia di Dwight Howard con 19 punti e 11 rimbalzi e quella di Harden con 18 punti e 14 assist. Infine i Clippers hanno la meglio sul Milwaukee (106-102) grazie a un ultimo quarto da favole di Chrs Paul che segna 9 dei suoi 27 punti nei 4 minuti finali e guida Los Angeles al successo. Fondamentale anche l'apporto di Blake Griffin con 24 punti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata