Nba, vince Golden State, Lakers sconfitti a Philadelphia

Tutte le partite disputate nella notte

Cinque le partite disputate nella notte Nba, senza giocatori italiani impegnati. Due tiri liberi di DeMarcus Cousins a 5 secondi dalla sirena regalano la vittoria ai Golden State Warriors contro i Miami Heat 120-118. Campioni in carica trascinati dai 39 punti di Kevin Durant, dai 29 di Klay Thompson e dai 25 di Steph Curry. Per i Warriors è la quarta vittoria consecutiva con la quale allungano in vetta alla Western Conference. A Miami non bastano i 37 punti di Josh Richardson e i 24 di Dion Waiters. Nella gara più interessante della notte, i Philadelphia 76ers superano i Los Angeles Lakers 143-120 grazie ad uno scatenato Joel Embiid da 37 punti e 14 rimbalzi. Bene il neo acquisto Tobias Harris, che chiude con 22 punti, 6 assist e 6 rimbalzi. Ai Lakers non basta la quasi tripla doppia di LeBron James (18 punti, 10 rimbalzi e 9 assist) e i 39 punti di Kyle Kuzma.

Il solito Luka Doncic trascina i Dallas Mavericks alla vittoria sui Portland Trail Blazers per 102-101. Lo sloveno chiude con 28 punti, 9 rimbalzi e 6 assist, ma soprattutto con il gioco da tre punti decisivo. A Portland non basta un Damian Lillard da 30 punti. Quattordicesima sconfitta consecutiva per i Phoenix Suns, che cadono 117-104 in casa dei Sacramento Kings. Californiani sempre più in lotta per un posto nei playoff ad Ovest grazie ad un Marvin Bagley III da 32 punti, uscendo dalla panchina. Ad Est, infine, tutto facile per gli Orlando Magic, che superano 124-108 gli Atlanta Hawks. Nikola Vucevic chiude con una doppia doppia da 19 punti e 12 rimbalzi.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata