Nba, un super Belinelli spinge Spurs. Utah supera Warriors, vince Houston

San Antonio vince in casa di Orlando anche grazie ai 18 punti dell'italiano (suo record stagionale). Bene i 76ers contro i NY Knicks, cadono ancora i Cavaliers

Super Belinelli e gli Spurs volano. Nella notte Nba l'azzurro, con 18 punti (conditi da 2 rimbalzi e 3 assist), suo record stagionale, in 17' è il grande protagonista del successo di San Antonio in casa di Orlando (129-90). Il miglior realizzatore dei texani, alla sesta vittoria nelle ultime sette partite, è Aldridge con 20 punti. Successo esterno e sorriso anche per Oklahoma, che passa a Sacramento (132-113) grazie ai colpi di George (43 punti e 12 rimbalzi), Grant (22 punti), Westbrook (19 punti, 11 rimbalzi e 17 assist) e Adams (20 punti e 23 rimbalzi). I Kings provano ad aggrapparsi ai 37 punti di Hield e ai 28 punti, con 12 assist, di Fox.

Non bastano, invece, i 32 punti e i 30 di Durant a Golden State per evitare lo stop in casa di Utah (108-103). I Jazz fanno fruttare i 20 punti di Ingles e i 17 punti, con 15 rimbalzi, di Gobert). Warriors all'undicesima sconfitta della stagione. I 24 punti di Lillard spingono Portland alla vittoria casalinga su Memphis (99-92), mentre Harden (35 punti) è la principale firma, insieme a Paul (21 punti) e Capela (20 punti e 12 rimbalzi) del successo di Houston su Washington (136-118). Quinta gioia consecutiva per i Rockets che travolgono con la bellezza di 26 triple i Wizards, a cui non bastano i 28 punti di Beal.

Si ferma invece la striscia positiva di Indiana, che cade a Toronto (99-96). Raptors guidati da Leonard (28 punti e 10 rimbalzi). Rialza la testa Philadelphia, che si impone su New York al Wells Fargo Center (131-109) nel segno di Embiid (24 punti e 10 rimbalzi) e Butler (20 punti) e conquista la 21/a vittoria stagionale. Antetokounmpo (25 punti, 8 assist e 8 rimbalzi) trascina Milwaukee alla vittoria su New Orleans (123-115). Ai Pelicans non sono sufficienti i 27 punti (con 11 rimbalzi) di Davis e i 25 punti (con 12 assist) di Holiday. Negli altri incontri, vittoria casalinga di Charlotte su Cleveland (110-99) e successi esterni di Phoenix (111-103 a Boston), Brooklyn (96-93 a Chicago) e Detroit (129-123 in casa di Minnesota all'overtime).

I risultati - Charlotte Hornets - Cleveland Cavaliers 110-99, Orlando Magic - San Antonio Spurs 90-129, Philadelphia 76ers - New York Knicks 131-109, Boston Celtics - Phoenix Suns 103-111, Toronto Raptors - Indiana Pacers 99-96, Chicago Bulls - Brooklyn Nets 93-96, Houston Rockets - Washington Wizards 136-118, Milwaukee Bucks - New Orleans Pelicans 123-115, Minnesota Timberwolves - Detroit Pistons 123-129 dts, Utah Jazz - Golden State Warriors 108-103, Portland Trail Blazers - Memphis Grizzlies 99-92, Sacramento Kings - Oklahoma City Thunder 113-132.

Classifica Easter e Western Conference - A Est primi ancora i Raptors con 14 vittorie e 5 sconfitte, seguiti dai Bucks (13-4), i Sixers (16-19), i Pacers (14-5) e i Celtics (13-6). Male i Cavaliers, terzultimi con 7-16.

A Ovest primi i Nuggets con 13-4, perdono una posizione gli Warriors (ora terzi in classifica) con 11-7. Secondi i Thunder con 10-8, quarti i Lakers di LeBron James (12-8). 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata