Nba: Gallinari e Belinelli ko, vincono Golden State e Toronto

I Clippers cadono sul parquet di Memphis, gli Spurs beffati neI finale dai Lakers. I Pelicans travolgono i Mavericks

Ben dieci le gare disputate nella notte NBA, con entrambi gli italiani sconfitti. I Los Angeles Clippers di Danilo Gallinari cadono sul parquet dei Memphis Grizzlies, mentre i San Antonio Spurs di Marco Belinelli vengono beffati nel finale dai Los Angeler Lakers di LeBron James. A Memphis, Gallinari e compagni sono costretti alla resa per 96-86.  Grizzlies trascinati al successo da Mike Conley (22 punti) e JaMichael Green (19 e 11 rimbalzi) mentre tra i californiani non bastano i 17 punti del Gallo. Clippers (16-8) i ora terzi ad Ovest, mentre Memphis (14-9) sale in sesta posizione. Serata amara in tutti i sensi anche per Belinelli, sconfitto con San Antonio  (11-14) per 121-113 dai Los Angeles Lakers (15-9). Per i gialloviola ennesimo show di LeBron James autore da 42 punti, mentre ai texani non bastano i 32 punti di DeMar Derozan, i 31 di Rudy Gay e i 21 di LaMarcus Aldridge ad evitare la settima sconfitta nelle ultime 10 uscite. Per Belinelli solo 2 punti in appena 7 minuti.

Ma la notte ha visto anche numerose sfide per l'altra classifica delle due Conference. Ad Ovest i Golden State Warriors (17-9) passano sul campo dei Cleveland Cavaliers (5-19) per 129-105. Steph Curry trascina i campioni in carica con 42 punti, 9 rimbalzi e 7 assist e un incredibile 9/14 da tre punti. Kevin Durant ne aggiunge 25 con 10 rimbalzi e 9 assist e Klay Thompson altri 16. Altro successo importante è quello dei Toronto Raptors (21-5) contro i Philadelphia 76ers (17-9) per 113-102. Canadesi trascinati da un Kawhi Leonard monumentale da 36 punti e 9 rimbalzi. Non basta ai Sixers un Jimmy Butler da 38 e 10. I Raptors sono, al momento, la miglior squadra della Lega. Sale a sette la striscia di vittorie consecutive dei Denver Nuggets (17-7) che passano 124-118 all'overtime sul parquet degli Orlando Magic (12-13) grazie al solito Jamal Murray da 31 punti. Denver si conferma al comando nella Western Conference.

Sempre ad Ovest non si ferma la marcia degli Oklahoma City Thunder (16-7) che superano in trasferta i Brooklyn Nets (8-18) per 114-112. Russell Westbrook trascina OKC con  una tripla doppia da 21 punti, 15 rimbalzi e 17 assist, mentre Paul George chiude con 47 punti e 15 rimbalzi compreso il canestro della vittoria nel finale. Nelle altre gare della notte, tutto facile per i New Orleans Pelicans (13-13) che travolgono i Dallas Mavericks (12-11) 132-106 grazie ad un Anthony Davis da 27 punti. Facile anche il successo dei Milwaukee Bucks (16-7) contro i Detroit Pistons (13-9) per 115-92. I Washington Wizards (11-14) vincono in casa degli Atlanta Hawks (5-20) per 131-117, mentre gli Charlotte Hornets (11-13) perdono in casa dei Minnesota Timberwolves (13-12) per 104-121.

Questi i risultati delle partite valide per la regular season NBA disputate nella notte: Cleveland Cavaliers-Golden State Warriors 105-129, Orlando Magic-Denver Nuggets 118-124 (o.t.), Atlanta Hawks-Washington Wizards 117-131, Brooklyn Nets-Oklahoma City Thunder 112-114, Memphis Grizzlies-Los Angeles Clippers 96-86, Milwaukee Bucks-Detroit Pistons 115-92, Minnesota Timberwolves-Charlotte Hornets 121-104, New Orleans Pelicans-Dallas Mavericks 132-106, Toronto Raptors-Philadelphia 76ers 113-102, Los Angeles Lakers-San Antonio Spurs 121-113.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata